Cerca

Nessuna conciliazione per l'arbitro Paparesta

Ma adesso il direttore di gara barese, escluso dalla rosa dei fischietti per la prossima stagione calcistica di A e B, presenta istanza di arbitrato presso la Camera di Conciliazione e Arbitrato per lo Sport del Coni contro Figc, Aia e il Comitato dell'Assoarbitri
Nessuna conciliazione per l'arbitro Paparesta
Gianluca PaparestaROMA - Nessuna conciliazione perché non sussistono i presupposti. Si è concluso così l'incontro davanti alla Camera di Conciliazione e Arbitrato per lo Sport, rappresentata da Domenico La Medica, tra Gianluca Paparesta da un lato, la Figc, l'Aia e il Comitato Nazionale dell'Assoarbitri dall'altro. La Cca, «sentite le parti, e considerato che la mancata presenza di rappresentante dell'Associazione Italiana Arbitri ovvero del Comitato Nazionale della Associazione Italiana Arbitri», ha dichiarato «concluso il presente procedimento, non sussistendo i presupposti per una conciliazione». Paparesta aveva presentato l'istanza in relazione «alla decisione riguardante la formazione dei ruoli arbitrali nazionali per la stagione sportiva 2008/2009, per la parte riguardante la dismissione per asserito avvicendamento tecnico dai ruoli Can» dello stesso ex direttore di gara.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400