Cerca

Bari calcio: noi, una squadra guastafeste

Lo ha dichiarato Giorgio Perinetti, dirigente della squadra bianco rossa. «Abbiamo cambiato molto e nel nuovo gruppo è forte la motivazione»
• La squadra al campionato 2008/2009
• Sei i giocatori «prestati»
Bari calcio: noi, una squadra guastafeste
PerinettiBARI - «Puntiamo ad essere una squadra outsider, guastafeste come nel girone di ritorno della passata stagione». Il ds del Bari, Giorgio Perinetti, è molto soddisfatto dell'organico che consegna il giorno del raduno precampionato al tecnico Antonio Conte (lunedì e martedì ci saranno i test atletici in sede con il preparatore Ventrone).

Alla domanda se si tratti di una «rivoluzione», risponde: «abbiamo cambiato molto, ma il comune denominatore di tutto il nuovo gruppo è la forte motivazione nello scegliere una piazza ambiziosa come Bari». La società pugliese è consapevole della difficoltà del campionato cadetto, dove vivacchia da otto anni, ma stavolta vuole vivere una stagione differente. «Le retrocesse dalla A sono in prima fila nella lotta per la promozione - dice - ma noi puntiamo ad essere protagonisti, magari arrivando a giocarci qualcosa di importante nei play off finali».

UNA FORMAZIONE RINNOVATA
L'allenatore salentino dal 16 luglio a Ridanna dovrà lavorare duramente per assemblare una formazione rinnovata per almeno sette undicesimi: confermati i pilastri Gazzi, Gillet, Galasso e Masiello, il resto dell'undici sarà un mix frizzante di giovani promettenti e talenti in cerca di riscatto o definitiva affermazione.

La difesa è il reparto che ha cambiato meno, ma è stato rinforzato dagli innesti del mancino Parisi e del centrale Ranocchia (azzurro alle Olimpiadi con Casiraghi). A centrocampo ci saranno ben quattro centrali per due maglie: oltre ai confermati Donda e Gazzi, i nuovi De Vezze e Bianco.
Sulle fasce c'è attesa per la prova del laterale scuola Inter Siligardi, oltre ai tornanti Kamata, Rivas (argentino con una manciata di presenze in nazionale) e il brasiliano della primavera dell'Udinese Sodinha.
L'attacco cambia radicalmente: via Santoruvo e Ganci, perno centrale sarà Volpato, con Cavalli seconda punta. Tra i rincalzi il bomberino Caputo che in due anni ha fatto un doppio salto dall'Eccellenza alla C2, alla B, e il centravanti Maniero.

• La squadra al campionato 2008/2009
• Sei i giocatori «prestati»

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400