Cerca

Come corre Stoner! Rossi cade e Pedrosa lo sorpassa

L'australiano campione del mondo vince il GP di Olanda (classe MotoGP) e continua la rincorsa. Lo spagnolo, secondo ad Assen, è il nuovo leader (171 punti) grazie anche a una caduta al primo giro dell'italiano che riesce a ottenere solo quattro punti (167 in classifica)
Come corre Stoner! Rossi cade e Pedrosa lo sorpassa
Casey Stoner (Ducati)ASSEN - Trionfo di Casey Stoner nel Gran Premio d'Olanda. Il campione del mondo della Ducati ha dominato la gara della MotoGP e, dopo essere partito dalla pole position, si è portato in testa restandoci fino al traguardo. Seconda vittoria consecutiva per Stoner dopo quella della scorsa settimana in Gran Bretagna, e consolidamento del terzo posto nella classifica del Mondiale piloti con 142 punti. Nella gara di Assen l'australiano ha preceduto la Honda dello spagnolo Dani Pedrosa che con questo secondo posto scavalca Valentino Rossi ed è il nuovo leader del Motomondiale. 171 i punti di Pedrosa, mentre Rossi ha ottenuto solo 4 punti dopo una gara tutta in salita.

BRUTTA PARTENZA PER IL DOTTORE - Dopo una brutta partenza, il pilota della Yamaha è caduto al primo giro finendo contro la Honda di Randy De Puniet. Rossi è tornato in sella dopo aver però perso circa 30 secondi. Il pesarese ha cercato di rimontare posizioni, riuscendo a superare le Ducati di Marco Melandri e Toni Elias, e ora in classifica generale è secondo con 167 punti. Sul podio anche Colin Edwards con la Yamaha Tech 3, davanti alla Honda ufficiale di Nicky Hayden rimasto a secco di carburante proprio sul traguardo. Quinto Andrea Dovizioso su Honda davanti alla Yamaha di Jorge Lorenzo. Fuori al primo giro per una caduta Alex De Angelis.

ROSSI: «HO FATTO UN ERRORE, CHIEDO SCUSA» - Valentino Rossi si rammarica per l'undicesimo posto. Non cerca scuse. «Peccato, avevamo fatto una modifica e il mio passo era veloce. Ero l'unico che poteva impensierire Stoner. Chiedo scusa a De Puniet perché ho commesso un errore e ho compromesso la sua gara. In partenza non riusciamo a scattare bene e ho sbagliato. Peccato perché il potenziale questa volta c'era, ero più veloce che a Donington. Con Bridgestone stiamo lavorando bene, abbiamo gomme che possono vincere sempre e stiamo anche migliorando. Siamo fiduciosi anche per la Germania. Un errore dopo sette podi di fila ci può stare, siamo comunque vicini a Pedrosa e oggi sarei riuscuto ad andare più veloce di lui. In Germania Pedrosa è sempre andato fote, Stoner è in forma, hanno risolto i problemi che avveano all'inizio e sarà un campionato davvero bello. Stoner è andato forte, dobbiamo lavorare bene nella seconda parte del campionato dove con la Michelin lo scorso anno abbiamo avuto problemi, ma con la Bridgestone sarà diverso. Chi tempo di più? Stoner quando è a posto può essere più veloce di Pedrosa, ma quando si dicono queste cose poi succede il contrario. Darei un 50 per cento a entrambi».

BAUTISTA VINCE NELLA CLASSE 250 - Lo spagnolo Alvaro Bautista su Aprilia ha vinto nella classe 250. Ha preceduto lo svizzero Thomas Luthi, sempre su Aprilia, e Marco Simoncelli (Gilera). Grazie al secondo posto di oggi Simoncelli è ormai a un solo punto da Mika Kallio. Il finlandese della Ktm, oggi settimo, resta al comando della classifica mondiale con 140 punti. Simoncelli è secondo con 139. Terzo lo spagnolo Alex Debon (114), seguito da Bautista (102) e Mattia Pasini (98).

TALMACSI S'IMPONE SOTTO LA PIOGGIA NELLA 125 - Nella classe 125, si è imposto l'ungherese Gabor Talmacsi (Aprilia). Ha sopravanzato lo spagnolo Joan Olive (Derbi), terzo Simone Corsi (Aprilia). Il leader del mondiale, il francese Mike Di Meglio, si è piazzato settimo. La gara è stata sospesa poco prima di metà corsa per la pioggia, alla ripresa i piloti hanno compiuto solo cinque giri. La classifica mondiale vede sempre al comando Di Meglio, ma Corsi gli è più vicino: il francese ha 141 punti, il pilota romano è secondo con 125. Al terzo posto con 94 punti lo spagnolo Olive, seguito a un punto dall'ungherese Talmacsi.

L'ordine d'arrivo della classe MotoGp del Gp d'Olanda (26 giri di 6,027 km/118,43 km)

1. Casey Stoner (Aus) Ducati 42'12"337 (media 168,361 km/h);
2. Dani Pedrosa (Spa) Honda + 11"310;
3. Colin Edwards (Usa) Yamaha + 17"125;
4. Nicky Hayden (Usa) Honda + 20"477;
5. Andrea Dovizioso (Ita) Honda + 27"346;
6. Jorge Lorenzo (Spa) Yamaha + 28"608;
7. Chris Vermeulen (Aus) Suzuki + 32"330;
8. Shinya Nakano (Jap) Honda + 34"892;
9. James Toseland (Gbr) Yamaha + 38"566;
10. Sylvain Guintoli (Fra) Ducati + 38"817;
11. Valentino Rossi (Ita) Yamaha + 46025.

La classifica della classe MotoGp dopo il Gp d'Olanda

1. Dani Pedrosa (Spa) Honda 171 punti;
2. Valentino Rossi (Ita) Yamaha 167;
3. Casey Stoner (Aus) Ducati 142;
4. Jorge Lorenzo (Spa) Yamaha 114;
5. Colin Edwards (Usa) Yamaha 98;
6. Andrea Dovizioso (Ita) Honda 79;
7. Nicky Hayden (Usa) Honda 70;
8. James Toseland (Gbr) Yamaha 60;
9. Chris Vermeulen (Aus) Suzuki 57;
10. Shinya Nakano (Jap) Honda 57.

L'ordine d'arrivo della classe 250 nel Gp d'Olanda (24 giri di 6,027 km/109,32 km)

1. Alvaro Bautista (Spa) Aprilia 40'54"117 (media 160,363 km/h);
2. Thomas Luthi (Svi) Aprilia + 4"597;
3. Marco Simoncelli (Ita) Gilera + 6"003;
4. Alex Debon (Spa) Aprilia + 9"034;
5. Hector Barbera (Spa) Aprilia + 9"079;
6. Hiroshi Aoyama (Jap) KTM + 11"515;
7. Mika Kallio (Fin) KTM + 12"874;
8. Yuki Takahashi (Jap) Honda + 13"622;
9. Roberto Locatelli (Ita) Gilera + 21"168;
10. Julian Simon (Spa) KTM + 28"789.

La classifica iridata della 250 dopo il Gp d'Olanda

1. Mika Kallio (Fin) KTM 140 punti;
2. Marco Simoncelli (Ita) Gilera 139;
3. Alex Debon (Spa) Aprilia 114;
4. Alvaro Bautista (Spa) Aprilia 102;
5. Mattia Pasini (Ita) Aprilia 98;
6. Hector Barbera (Spa) Aprilia 93;
7. Hiroshi Aoyama (Jap) KTM 90;
8. Yuki Takahashi (Jap) Honda 78;
9. Thomas Luthi (Svi) Aprilia 77;
10. Julian Simon (Spa) KTM 57.

L'ordine d'arrivo della 125 nel Gp d'Olanda

1. Gabor Talmacsi (Hun) Aprilia 9'04"520 (media 150,572 km/h);
2. Joan Olive (Spa) Derbi a 0"128;
3. Simone Corsi (Ita) Aprilia a 0"255;
4. Sandro Cortese (Ger) Aprilia a 0"340;
5. Bradley Smith (Gbr) Aprilia a 0"425;
6. Esteve Rabat (Spa) KTM a 0"568;
7. Mike di Meglio (Fra) Derbi a 0"846;
8. Andrea Iannone (Ita) Aprilia a 0"928;
9. Nicolas Terol (Spa) Aprilia a 1"438;
10. Raffaele de Rosa (Ita) KTM a 2"554.

La classifica iridata della 125 dopo il Gp d'Olanda

1. Mike di Meglio (Fra) Derbi 141 punti;
2. Simone Corsi (Ita) Aprilia 125;
3. Joan Olive (Spa) Derbi 94;
4. Gabor Talmacsi (Hun) Aprilia 93;
5. Nicolas Terol (Spa) Aprilia 82;
6. Stefan Bradl (Ger) Aprilia 81;
7. Pol Espargaro (Spa) Derbi 75;
8. Bradley Smith (Gbr) Aprilia 66;
9. Sergio Gadea (Spa) Aprilia 62;
10. Sandro Cortese (Ger) Aprilia 58.

• Il calendario delle gare
• Il sito ufficiale della MotoGp

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400