Cerca

Lunedì 23 Ottobre 2017 | 06:22

L'Italia si rinnova, l'obiettivo è il Mondiale 2010

La squadra più vecchia dell'Europeo volta pagina, perché finisce un ciclo. Deve cambiare, anche se non sarà rivoluzione totale. Resteranno Buffon, De Rossi, Chiellini, Aquilani, Pirlo e Cassano. Possibile si punti su Amauri. Torneranno Montolivo e Bonera
L'Italia si rinnova, l'obiettivo è il Mondiale 2010
Fabio CannavaroBADEN (AUSTRIA) - La nazionale più vecchia dell'Europeo volta pagina, perché finisce un ciclo. Deve rinnovarsi, anche se non sarà rivoluzione totale, e di sicuro qualcosa cambierà, a cominciare probabilmente dall'allenatore, con il ritorno di Marcello Lippi. Del Piero potrebbe annunciare il ritiro dall'azzurro, come ha lasciato intendere lo stesso juventino dicendo: «Adesso pensiamo alle vacanze, poi vediamo». Una presa di posizione simbolica, ma se anche lui, emblema dell'attaccamento alla nazionale, molla è segno di una generazione che deve cambiare. Cannavaro non ci pensa proprio a lasciare e, scottato dall'infortunio in Austria, vuole meritarsi il Sudafrica: ma ci arriverà a 36 anni. La vecchia difesa azzurra non c'è più e anche se dovesse tornare Nesta è Giorgio Chiellini, l'unico a uscire a pieni voti dall'Europeo, l'uomo su cui puntare.
AMAURI UNA DELLE POSSIBILI NOVITA' - In attacco ci si affiderà alla fantasia di Montolivo che intanto farà le Olimpiadi, mentre Toni vorrebbe restare ma qui ha deluso e non gli rimane che riprendere a segnare a raffica nel Bayern per meritarsi un'altra occasione. È vero che Toni è uno dei preferiti di Lippi (se il tecnico di Viareggio dovesse tornare a guidare l'Italia), ma ai mondiali ci arriva appesantito dall'ingloriosa esperienza di Euro 2008 e non più giovanissimo. Alle sue spalle poi incombe l'ombra di Amauri, l'attaccante su cui in federcalcio hanno intenzione di puntare forte, a prescindere da chi sia il nuovo allenatore. In Figc però devono affrettarsi: Dunga ha fatto capire che continuerà a non convocare il neo-juventino, ma l'ex mediano della Fiorentina presto potrebbe essere esonerato e allora Amauri potrebbe tornare in ballo per la Selecao.
OBIETTIVO SUDAFRICA 2010 - Intanto, in attesa di annunci ufficiali da parte della federcalcio sull'allenatore, e tenendo conto che Donadoni ha escluso di dimettersi, la nazionale partirà per il nuovo ciclo verso il Sudafrica che non vuol dire solo Mondiale ma anche la Confederations Cup dell'anno prossimo. Si giocherà a giugno, ed è una manifestazione ufficiale Fifa a cui l'Italia è tenuta a partecipare in quanto campione del mondo in carica. Servirà a collaudare gli impianti poi utilizzati nel torneo iridato. Azzurra troverà rivali come Brasile, Egitto, Usa, Iraq e i campioni di Euro 2008. Prima di questo impegno ce ne saranno stati alcuni nelle qualificazioni mondiali (ma la prima partita della nuova stagione azzurra sarà l'amichevole del 20 agosto a Nizza contro l'Austria), in cui sono in palio due posti a girone per andare in Sudafrica nel 2010. I rivali più pericolosi sono l'Irlanda del Trap e la Bulgaria del cannoniere Berbatov.
CANNAVARO VUOL RESTARE - Con quali uomini l'Italia affronterà tutti questi impegni? Alcuni giocatori, Lippi o Donadoni che sia, faranno ancora parte del gruppo: Buffon, De Rossi, Chiellini, Aquilani, Pirlo e Cassano, carattere di quest'ultimo permettendo. Il grande indeciso è Del Piero, che deciderà dopo le vacanze. Del gruppo vuole continuare a far parte capitan Cannavaro: nel giorno dell'operazione a Vienna ha dichiarato che, in condizioni normali, Euro 2008 avrebbero potuto essere la sua ultima manifestazione importante in azzurro, ma dopo l'infortunio ai legamenti della caviglia sinistra vuole assolutamente prendersi la rivincita sulla sorte ed essere al Mondiale del Sudafrica. Lo aiuterà continuare a far parte del Real Madrid, squadra sempre su palcoscenici di livello.
TORNERANNO MONTOLIVO E BONERA - Zambrotta e Perrotta hanno dichiarato ieri che lotteranno con tutte le loro forze per continuare a meritarsi la convocazione del ct, vecchio o nuovo che sia: se tornerà Lippi il romanista dovrà adattarsi a fare l'esterno, perchè è in questo ruolo che il ct mondiale lo vede. Ambrosini è un pallino di Donadoni, quindi se cambia tecnico non è detto che resti nel giro, mentre più chances ha Gattuso, uno degli azzurri che però adesso ha soprattutto bisogno di riposo. Nel gruppo torneranno Bonera e Montolivo che intanto, il primo come fuoriquota, giocheranno alle Olimpiadi Pechino. Tra i portieri potrebbe essere reinserito Abbiati, se riuscirà a riconquistarsi un posto da titolare nel Milan. In difesa Barzagli va a giocare in Germania, nel Wolfsburg, e ciò non lo aiuterà. Al suo posto, oltre a Bonera, potrebbe essere preso in considerazione Bovo, ma se in panchina torna Lippi potrebbe esserci anche il clamoroso ripensamento di Nesta. È molto più difficile che ci ripensi Totti.
A LIPPI PIACE ROSSI - Per le fasce vengono tenuti in considerazione il giovane laziale De Silvestri e quel Dossena appena passato Liverpool. Come esterno basso può tornare utile Cassetti se giocherà ancora a buoni livelli nella Roma. Materazzi è un uomo di Lippi e deve sperare che torni il tecnico della notte magica di Berlino, mentre fra gli attaccanti verrà preso in considerazione Gilardino, se rinasce con Prandelli alla Fiorentina. Riflettori anche su Giuseppe Rossi: piace a Lippi, ma soprattutto gioca bene e segna nel Villarreal, merita l'azzurro dei grandi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione