Cerca

Venerdì 20 Ottobre 2017 | 08:43

Un barese alle Olimpiadi con la maglia del Belgio

Classe 1986, fisico da corazziere, il sogno di ripercorrere le gesta di Luca Toni e un passaporto con scritto Carbonara di Bari accanto allo spazio per il luogo di nascita. Giuseppe Rossini, da tutti chiamato Pino, andrà a Pechino in agosto per il toreno di calcio
Un barese alle Olimpiadi con la maglia del Belgio
Giuseppe Rossini con la maglia dellBARI - Classe 1986, fisico da corazziere, il sogno di ripercorrere le gesta di Luca Toni e un passaporto con scritto Carbonara di Bari accanto allo spazio per il luogo di nascita. Giuseppe Rossini, da tutti chiamato Pino, parteciperà alle Olimpiadi di calcio a Pechino con la maglia del Belgio. «Sono già stato la settimana scorsa a Malta per il raduno preolimpico del Belgio e spero - racconta con un pò di scaramanzia - di essere poi nella lista definitiva dei convocati per la Cina. Sono nato a Bari, ma la mia famiglia si è trasferita in Belgio. Quella terra mi ha adottato e mi ha dato la cittadinanza. Lì mi sono costruito, senza aiuti, una carriera di calciatore. La cosa più bella? La passione con cui mi seguono ogni settimana nelle imprese calcictiche i tanti emigranti italiani nel Benelux».
Nella passata stagione ha indossato la maglia dell'Utrecht, nella prima divisione olandese, e il prossimo campionato lo giocherà in Belgio, Mechelen. «Il mio idolo è Toni, perchè gioco nel suo stesso ruolo - afferma con un pò di emozione - ma sono consapevole di dovere fare ancora tanta strada. Seguo ogni domenica il campionato italiano con la parabola e sogno di giocare in serie A nel Milan».
A Bari per un soggiorno-vacanza, si sta deliziando con le delizie della gastronomia del capoluogo (a partire dalla teglia di patate, riso e cozze), e i suoi parenti lo vorrebbero vedere un giorno con la maglia del Bari. «Mi hanno portato a vedere il San Nicola - conclude - un impianto stupendo. Ora però il prossimo obiettivo è andare a Pechino». E lo zio, Michele Di Maso, gli ha confezionato un regalo ad hoc per il viaggio in Cina: la maglia cult dei tifosi baresi, con il polpo e la scritta "I sò d'Bar", da mostrare alle telecamere per festeggiare, si spera, una rete olimpica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione