Cerca

La presentazione

Bari, ecco il ds Sogliano
Giancaspro: subito intesa

Bari, ecco il ds SoglianoGiancaspro: subito intesa

«Tra me e Sogliano è nata subito una intesa": così il presidente del Bari Cosmo Giancaspro ha presentato al San Nicola il nuovo direttore sportivo Sean Sogliano, con il quale è stato sottoscritto un accordo biennale.
«Devo partire con un progetto da condividere con un direttore sportivo - ha spiegato il massimo dirigente del club - e abbiamo visto i vincoli con i calciatori. Ho dato un budget chiaro all’interno del quale Sogliano potrà muoversi bene, ritengo che non ci deluderà. Sogliano ha lasciato un incarico in serie A, avrà carta bianca nella scelta degli allenatori, partendo dai nominativi che ho individuato in relazione alla moralità di una persona».
Sogliano ha già contattato come tecnico Roberto Stellone con il quale i legali sono al lavoro per limare i termini dell’accordo. Per il ds «c'è stato un incontro positivo». Con l'ex direttore sportivo Razvan Zamfir, eredità della gestione Paparesta, il Bari ha individuato un percorso consensuale che porta alla risoluzione del contratto.

«Accetto una sfida come quella del Bari perché qui si possono fare risultati importanti. Non faccio il custode dello stadio, ma mi impegno per ottenere risultati ambiziosi. Sarò a stretto contatto con allenatore e giocatori. Vivo da sempre la partita con i giocatori, anche andando in panchina, per dare una mano in un momento di difficoltà": ecco spiegato lo spirito con cui il nuovo direttore sportivo del Bari Sean Sogliano ha intrapreso l’avventura pugliese.

A causa della vicende legate alla complessa ricapitalizzazione della società, la programmazione tecnica partirà con tempi risicati. «Facciamo mercato con un mese di ritardo - ha puntualizzato Sogliano - vaglierò il mercato italiano e quello sudamericano. Ci sono vincoli per i tesseramenti degli stranieri. Ho preso giocatori argentini come Iturbe ma anche dall’Interregionale. Faremo anche qualche scommessa».
Il dirigente è stato realista sugli obiettivi. «I progetti che prometto si costruiscono partita dopo partita. Dire che andiamo in A sarebbe da persona superficiale. Punto dopo punto i giocatori usciranno con la maglia sudata».

Poi una battuta sul vivaio. «Bisogna portare ragazzi di Bari nella prima squadra, farli esordire e lanciarli nelle squadre top. Ci vuole tempo e pazienza. Il settore giovanile è la forza di una società. Abbiamo poco tempo, ma abbiamo la volontà di creare un vivaio all’altezza». Quindi alcune considerazioni sull'eventuale conferma dell’attaccante Rosina. «Era venuto in prestito con diritto di riscatto dal Catania. Ne riparleremo da lunedì. Spero intanto di ricambiare la fiducia del presidente Cosmo Giancaspro e dell’avvocato Francesco Biga che mi ha accolto qui».

Confermato che è in dirittura d’arrivo l’ingaggio del nuovo tecnico, Roberto Stellone, dopo aver vagliato la candidatura anche di Giuseppe Sannino. «Volevo parlare con Stellone personalmente - ha concluso Sogliano - abbiamo avuto un buon incontro. Non è ancora tutto definito, mancano alcuni aspetti al vaglio degli avvocati».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400