Cerca

È il Gran Premio d'Italia: Rossi guida la tripletta

Rossi (alla terza vittoria di fila) trionfa al Mugello davanti a Stoner e Pedrosa fortificando la leadership nel Mondiale di motociclismo (+12 sullo spagnolo). Sventola il tricolore anche nelle altre classi: nella 250 vince Simoncelli, nella 125 s'impone Corsi (ora primo in classifica)
È il Gran Premio d'Italia: Rossi guida la tripletta
Valentino Rossi saluta il pubblico dopo il successoSCARPERIA (FIRENZE) - Una giornata indimenticabile per i colori azzurri nel Gp d'Italia. Le note dell'inno di «Mameli» si sono sentite ben tre volte grazie a Valentino Rossi, Marco Simoncelli e Simone Corsi. Non c'è spazio per nessuno. Rossi è il Re del Mugello e su questo non ci può essere alcun dubbio. La pista di proprietà della Ferrari lo ha visto trionfare ben nove volte, sette nella classe regina, a dimostrazione che non ha nessuna intenzione di cedere il passo agli altri. Una vittoria netta e pulita quella del Dottore, con un distacco di oltre 2 secondi rifilato al campione del mondo Casey Stoner.
È definitivamente tornato il Rossi dei tempi migliori, coadiuvato da una moto perfetta e da un pacchetto di gomme Bridgestone che costituisce il meglio di quello che un pilota può pretendere. E proprio alla Bridgestone Rossi ha consegnato la prima vittoria su questa pista, che non era arrivata neppure nell'anno di Stoner. Rossi, leader del mondiale, si è portato adesso a quota 122 punti distanziando il suo compagno di squadra Jorge Lorenzo, quest'oggi fuori e quindi a secco di punti. È stato invece piuttosto prezioso, in ottica mondiale, il terzo posto conquistato da Dani Pedrosa che con i suoi 110 punti è adesso il principale inseguitore del pilota del Fiat Yamaha Team. Una lotta quest'anno piuttosto interessante e che non si concederà soste perchè domenica prossima si tornerà in pista a Barcellona e i piloti spagnoli, Pedrosa e Lorenzo su tutti, faranno il possibile per ribaltare la situazione.
Tornando alla gara del mugello ottimo quarto posto per il sanmarinese Alex De Angelis, che con la sua Honda ad un certo punto si trovava in coda al gruppo. Quinto e sesto posto per le Yamaha Tech 3 dell'americano Colin Edwards e del britannico James Toseland. Subito dopo altri due italiani, ovvero Loris Capirossi, partito con la sua Suzuki dalla prima fila dopo le ottime qualifiche del sabato e Andrea Dovizioso (Honda). Ancora una giornata da dimenticare, invece, per Marco Melandri, fuori dai giochi con la sua Ducati.
Nella 250 vittoria di Marco Simoncelli in sella alla sua Gilera. Un successo dal sapore speciale conquistato nella pista di casa. Simoncelli ha vinto mettendo involontariamente fuori gara Hector Barbera, partito dalla pole; la sua Gilera ha infatti toccato sul finire di gara la Honda dello spagnolo che stava provando a passare. Sul podio anche Alex Debon (Aprilia) e Thomas Luthi (Aprilia). Mika Kallio (Ktm), leader della classifica mondiale con 106 punti, ha conquistato la quarta piazza davanti agli altri italiani Mattia Pasini (Aprilia), secondo con 88 punti e Roberto Locatelli (Gilera). A 15 giri dal termine caduta per Alvaro Bautista che ha lasciato strada a Simoncelli.
Nell'ottavo di litro altro bellissimo sigillo italiano con Simone. Per il pilota dell'Aprilia è stata la terza vittoria stagionale che gli ha permesso di tornare leader in classifica generale, appaiato ad 87 con il francese Mike di Meglio, oggi quarto. Secondo il campione del mondo Gabor Talmacsi (Bancaja Aspar) che ha preceduto sul podio lo spagnolo della Belson Derbi Pol Espargaro. Gara decisa sul rettilineo del penultimo passaggio quando Simone Corsi dalla quinta posizione ha compiuto un sorpasso fenomenale. Settimo lo spagnolo dell'Aprilia Nicolas Terol, che insegue la coppia di testa Corsi-Di Meglio. Solo tredicesima piazza per Raffaele De Rosa, da cui ci si aspettava di più dopo la pole di ieri.

Classifiche del Gran premio d'Italia di motociclismo corso sul circuito del Mugello, sesta prova del mondiale

- MotoGp (23 giri)

1. Valentino Rossi (Ita/Yamaha) i 120,635 km in 42'31.153 (media: 170,231 km/h)
2. Casey Stoner (Aus/Ducati) a 2.201
3. Dani Pedrosa (Spa/Honda) 4.867
4. Alex De Angelis (Rsm/Honda) 6.313
5. Colin Edwards (Usa/Yamaha) 12.530
6. James Toseland (Gbr/Yamaha) 13.806
7. Loris Capirossi (Ita/Suzuki) 14.447
8. Andrea Dovizioso (Ita/Honda) 15.319
9. Shinya Nakano (Gia/Honda) 15.327
10. Chris Vermeulen (Aus/Suzuki) 30.785
11. Sylvain Guintoli (Fra/Ducati) 39.621
12. Toni Elias (Spa/Ducati) 50.021
13. Nicky Hayden (Usa/Honda) 50.440
14. Tadayki Okada (Gia/Honda) 58.849
15. Anthony West (Aus/Kawasaki) 1'00.736

Classifica piloti

1. Valentino Rossi (Ita/Yamaha) 122 punti
2. Dani Pedrosa (Spa/Honda) 110
3. Jorge Lorenzo (Spa/Yamaha) 94
4. Casey Stoner (Aus/Ducati) 76
5. Colin Edwards (Usa/Yamaha) 58
6. Loris Capirossi (Ita/Suzuki) 51
7. Andrea Dovizioso (Ita/Honda) 44
8. James Toseland (Gbr/Yamaha) 43
9. Nicky Hayden (Usa/Honda) 40
10. Shinya Nakano (Gia/Honda) 35

- 250cc (21 giri)

1. Marco Simoncelli (Ita/Gilera) i 110,145 km in 40'19.910 (media: 163,858 km/h)
2. Alex Debon (Spa/Aprilia) a 0.499
3. Thomas Lthi (Svi/Aprilia) 0.712
4. Mika Kallio (Fin/KTM) 7.403
5. Mattia Pasini (Ita/Aprilia) 12.542

Classifica piloti

1. Mika Kallio (Fin/KTM) 106 punti
2. Mattia Pasini (Ita/Aprilia) 88
3. Alex Debon (Spa/Aprilia) 79
4. Marco Simoncelli (Ita/Gilera) 78
5. Hiroshi Aoyama (Gia/KTM) 61
6. Yuki Takahashi (Gia/Honda) 59
7. Hector Barbera (Spa/Aprilia) 53
8. Alvaro Bautista (Spa/Aprilia) 41
9. Aleix Espargaro (Spa/Aprilia) 40
10. Julian Simon (Spa/KTM) 36

- 125cc (20 giri)

1. Simone Corsi (Ita/Aprilia) i 104,9 km in 39'59.020 (media 157,414 km/h)
2. Gabor Talmacsi (Ung/Aprilia) a 0.019
3. Pol Espargaro (Spa/Derbi) 0.036
4. Mike Di Meglio (Fra/Derbi) 0.135
5. Bradley Smith (Gbr/Aprilia) 0.178
6. Sergio Gadea (Spa/Aprilia) 0.480
7. Nicolas Terol (Spa/Aprilia) 0.832

Classifica piloti

1. Simone Corsi (Ita/Aprilia) 87 punti
2. Mike Di Meglio (Fra/Derbi) 87
3. Nicolas Terol (Spa/Aprilia) 75
4. Joan Olive (Spa/Derbi) 65
5. Stefan Bradl (Ger/Aprilia) 64
6. Pol Espargaro (Spa/Derbi) 55
7. Gabor Talmacsi (Ung/Aprilia) 52
8. Andrea Iannone (Ita/Aprilia) 47
9. Bradley Smith (Gbr/Aprilia) 47
10. Sergio Gadea (Spa/Aprilia) 42

• Il sito ufficiale della MotoGp

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400