Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 10:52

Calcio / Squalifiche - Il Lecce ne perde tre

Piove sul bagnato dopo la sconfitta nel derby: fermati per un turno Corvia, Zanchetta e Munari. Stop per una gara anche a Bonanni del Bari. Ammenda da 20 mila euro al club biancorosso per petardi, bengala e fumogeni accesi durante la gara. Decisioni in serie C
Calcio / Squalifiche - Il Lecce ne perde tre
ROMA - 20 giocatori squalificati per un turno. Queste le decisioni prese oggi dal giudice sportivo in merito alla 19ª giornata di ritorno del campionato di Serie B. Gli squalificati sono Zsolt Bognar ed Eder Martins Citadin (Frosinone), Daniele Corvia, Andrea Zanchetta e Gianni Munari (Lecce), Domenico Maietta, Alessandro Pellicori e Ciro Sirignano (Avellino), Vincenzo Marruocco (Ravenna), Valerio Birga (Grosseto), Marco Bernacci (Ascoli), Massimo Bonanni (Bari), Alfonso Camorani e Marco Gorzegno (Spezia), Andrea Capone (Vicenza), Emanuele D'Anna (Pisa), Paolo Foglio e Carlo Gervasoni (Albinoleffe), Armando Perna (Modena) e Marius Stankevicius (Brescia). Commitate, inoltre, una ammenda da 20 mila euro al Bari ("per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, nel proprio settore e nel recinto di giuoco e fatto esplodere innumerevoli petardi, acceso innumerevoli bengala e fumogeni") e 8 mila euro per il Lecce.

Dopo lo svolgimento dei primi turni di play-off e play-out il giudice sportivo della Lega di serie C Pasquale Marino ha squalificato 7 giocatori in serie C1 e altrettanti in C2. In C1 sono stati squalificati per due gare Cejas (Taranto), Vicedomini (Lanciano), Briganti e Gambadori (Pistoiese) e per un turno Ferracuti (Sangiovannese), Caputo (Juve Stabia), Candrina (Pro Patria Gallaratese).
Ammende a società: Verona e Juve Stabia 2000 euro, Foggia 1500, Foligno 1000, Crotone, Lanciano, Pro Patria Gallaratese 750 (per quest'ultima obbligo risarcimento danni se richiesto), Perugia 500, Cremonese 250.
In C2 sono stati squalificati per quattro giornate Benito Carbone (Pavia), per due Fimiani (Viterbese), Catalano (Rovigo) e per un turno Bandiera (Mezzocorona), D'Ambrosio (Real Marcianise), Russo (Viareggio), Vivan (Viterbese).
Fra i dirigenti inibizione fino al 30 giugno 2008 per Pegurri (Rodengo Saiano). Fra gli allenatori squalifica per due gare per Orru e Vullo (Real Marcianise). Ammende a società: Real Marcianise 1500 euro, Viterbese 800, Pescina Vallegiovenco 700 (obbligo risarcimento danni se richiesto), Andria e Valenzana 200.

Dopo l'ultimo turno di campionato in serie A, il giudice sportivo ha squalificato per un turno Sissoko (Juventus), Borriello, Milanetto e Danilo (Genoa), Baiocco (Catania), Cafu e Bonera (Milan), Domizzi (Napoli), Riganò (Siena), Rivalta (Atalanta), Semioli (Fiorentina).
Ammenda di 5.000 euro per il dirigente nerazzurro Gabriele Oriali e di 1.000 euro per Palombo (Sampdoria) Queste le ammende per le società: 15mila euro al Catania, 7.000 euro all'Atalanta e 4.000 euro alla Juventus.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione