Cerca

Lunedì 23 Ottobre 2017 | 09:59

Ciclismo - Bennati vince la nona tappa del Giro

Il corridore della Liquigas si è imposto in volata (già ci era riuscito nella quarta frazione della corsa). Ha superato in uno sprint a ranghi compatti l'olimpionico ed iridato Bettini (Quick Step). Il siciliano Visconti (Quick Step) mantiene la maglia rosa. Lunedì riposo
Ciclismo - Bennati vince la nona tappa del Giro
Giro dSAN VINCENZO - Un toscano a San Vincenzo. Non Paolo Bettini, ancora battuto per un pelo, ma Daniele Bennati, l'aretino che centra la doppietta dopo il colpo di Milazzo. Senza Alessandro Petacchi, lo sprinter della Liquigas si conferma il numero uno delle ruote veloci, anche se Bettini dimostra ancora una volta di essere competitivo anche nelle volate di gruppo. Tra i due la differenza è di pochissimi centimetri, tanto che, a colpo di reni esaurito, il Grillo chiede al corregionale se è sicuro dell'esito del testa a testa. Terzo McEwen, quarto Zabel e in maglia rosa resta ancora il siciliano Giovanni Visconti, compagno del fuoriclasse livornese nella Quick Step. La giornata si contraddistingue con la lunghissima tappa architettata dall'ucraino Yuriy Krivtsou (Ag2R-La Mondiale) e dal francese Mickael Buffaz (Cofidis), insieme dal chilometro tre sino alle battute finali, capaci di accumulare un vantaggio massimo di quasi dieci minuti prima che il gruppo, trainato soprattutto dalla Liquigas, si svegliasse definitivamente. I due attaccanti vengono tenuti, come si dice in gergo, a 'bagnomarià: non capita nulla di particolare sino al Gpm di Campiglia Marittima, con Brutt in difficoltà e Sella che prova a sganciarsi per essere ripreso in discesa.
Attimi di paura, invece, per Filippo Savini: il romagnolo della Csf Group-Navigare finisce in un fosso restando agganciato alla bicicletta. Rimasto sempre cosciente, il corridore di Reverberi ha riportato escoriazioni al mento e una botta al ginocchio sinistro. Per lui Giro finito dopo un tentativo 'disperatò di riprendere il cammino e accertamenti in ospedale per valutare l'entità dell'infortunio meno grave del previsto. Un destino che più in là toccherà anche a Bingen Fernandez (Cofidis), portato via in barella. Sentendo odore di casa, ci pensa Paolo Bettini ad animare la corsa sullo strappo del San Carlo: l'iridato della Quick Step si porta via Riccardo Riccò (Saunier Duval) ed Emanuele Sella, il vicentino della Csf che rimonta i battistrada per provare un allungo in discesa che non va a buon fine. Il gruppo si ricompatta e lo sprint di massa non può essere evitato. Sgomitano i migliori ma alla fine sono i due toscani doc, Bennati e Bettini, a giocarsi la vittoria. L'aretino parte lungo sulla scia di Oscar Gatto, il livornese resta in scia e si arrende per un'inezia. Applausi ad entrambi con Bettini ancora secondo così come ieri a Tivoli (alle spalle di Riccò) e domani prima giornata di riposo, meritato dopo le fatiche di un Giro immediatamente scoppiettante. Poi, martedì, la cronometro di Urbino, fondamentale per dare un'assetto preciso alla classifica generale in vista delel montagne dell'ultima settimana.

Ordine d'arrivo della nona tappa del 91° Giro ciclistico d'Italia, da Civitavecchia (Roma) a San Vincenzo (Livorno), per un totale di 218 km

1. Daniele Bennati (Ita) in 5h30'06 (+22' di abbuono) alla media di 39,624 km/h
2. Paolo Bettini (Ita) s.t. (+12 di abbuono)
3. Robbie McEwen (Aus) s.t. (+8 di abbuono)
4. Erik Zabel (Ger) s.t.
5. Koldo Fernandez (Spa) s.t.
6. Robert Foerster (Ger) s.t.
7. Mark Cavendish (Grb) s.t.
8. Tiziano Dall'Antona (Ita) s.t.
9. Julian Dean (Nzl) s.t.
10. Alexandre Usov (Bie) s.t.
11. Assan Bazayev (Kaz) s.t.
12. Lilian Jegou (Fra) s.t.
13. Mirco Lorenzetto (Ita) s.t.
14. Graeme Brown (Aus) s.t.
15. Giairo Ermeti (Ita) s.t.
16. Thomas Fothen (Ger) s.t.
17. Oscar Gatto (Ita) s.t.
18. Christopher Sutton (Aus) s.t.
19. Nikolai Trussov (Rus) s.t.
20. Alexander Serov (Rus) s.t.

Classifica generale del 91° Giro ciclistico d'Italia, dopo la disputa della nona tappa, da Civitavecchia (Roma) a San Vincenzo (Livorno), di 218 km

1. Giovanni Visconti (Ita) in 42h14'16 km percorsi 1.671,6, alla media di 39,575 km/h
2. Matthias Russ (Ger) a 0'34
3. Gabriele Bosisio (Ita) a 5'53
4. Danilo Di Luca (Ita) a 7'27
5. Emanuele Sella (Ita) a 7'32
6. Riccardo Riccò (Ita) a 7'33
7. Felix Rafael Cardenas (Col) a 7'46
8. Alberto Contador (Spa) a 7'56
9. Franco Pellizotti (Ita) a 8'11
10. Vincenzo Nibali (Ita) a 8'15
11. Nicki Soerensen (Dan) a 8'24
12. Paolo Savoldelli (Ita) a 8'30
13. Leonardo Piepoli (Ita) a 8'38
14. Gustav Erik Larsson (Sve) a 8'39
15. Andreas Kloden (Ger) s.t.
16. Davide Rebellin (Ita) a 8'40
17. Chris Soerensen (Dan) a 8'55
18. Joaquin Oliver Rodriguez (Spa) a 8'56
19. Marzio Bruseghin (Ita) a 8'57
20. Christian Vandevelde (Usa) a 9'13
21. Gilberto Simoni (Ita) s.t.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione