Cerca

Sabato 21 Ottobre 2017 | 15:43

Calcio / Serie B - Il Lecce getta altri due punti

Di nuovo un pari interno: salentini in vantaggio (Angelo), ma nella ripresa arriva il pareggio del Mantova (Godeas). I lombardi potrebbero addirittura vincere (rigore parato da Benussi). Oltre a Chievo e Albinoleffe (prossimo avversario), anche il Bologna ora è davanti
Calcio / Serie B - Il Lecce getta altri due punti
LLECCE-MANTOVA 1-1 (1-0 nel primo tempo)

Lecce (3-5-2): Benussi; Diamoutene, Fabiano, Cottafava; Angelo (19' st Munari), Budyanskiy (41' st Rosati), Zanchetta, Ardito (11' st Abbruscato), Ariatti; Valdes, Tiribocchi. (11 Giuliatto, 23 Schiavi, 27 Corvia, 80 Vives). All.: Papadopulo.
Mantova (3-5-2 ): Handanovic; Cristante, Notari, Di Cesare (34' st Balestri); Tarana, Spinale, Passoni, Grauso (30' st Amodio), Franchini; Fiore (19' st Caridi), Godeas. (1 Bellodi, 2 Calori, 8 Do Prado, 9 Corona). All.: Brucato.
Arbitro: Palanca di Roma.
Reti: nel pt 21' Angelo; nel st 5' Godeas.
Angoli: 9-7 per il Lecce.
Recupero: 1' e 4'.
Espulsi: al 37' st Diamoutene per doppia ammonizione; al 40' st Benussi per fallo da ultimo uomo.
Ammoniti: Fabiano e Notari per gioco falloso, Tarana per comportamento non regolamentare.
Note: al 41' st Rosati ha parato un calcio di rigore a Godeas.
Spettatori: 11.000 circa.

• È accaduto quasi tutto nella ripresa, dopo un primo tempo "alla pennichella", col Mantova che sembrava essere mentalmente già in vacanza e il Lecce impegnato a conseguire una facile vittoria dopo il vantaggio propiziato al 21' da Angelo. Nel secondo tempo invece, quello che non ti aspetti: il Mantova che pareggia, i leccesi che colpiscono due traverse e reclamano un sacrosanto rigore per atterramento di Valdes; l'arbitro Palanca che espelle prima Diamoutene e poi il portiere leccese Benussi. E ancora, il secondo portiere Rosati, che tornava in panchina dopo due mesi per infortunio, che para il penalty calciato da Godeas e poi salva il risultato su due azioni dei lombardi; infine il Lecce che, ridotto in nove uomini, allo scadere della gara va vicino al gol, evitato da un salvataggio sulla linea di Cristante.
Il Lecce era passato in vantaggio al 21' grazie ad un lancio di Tiribocchi sulla destra per l'inserimento di Angelo, che aveva battuto Handanovic. Ad inizio ripresa, dopo che Cristante e Notari avevano danneggiato in area Valdes, sul capovolgimento di fronte e cross dello stesso Cristante, Godeas di testa ha pareggiato il conto.
La reazione del Lecce è stata furibonda quanto sfortunata: all'8' Cottafava ha colpito la traversa, imitato quattro minuti dopo da da Munari. A questo punto le squadre si sono allungate, poi il Lecce è rimasto in dieci uomini per l'espulsione di Diamoutene per doppia ammonizione, e dal 40' alla fine è stata alta tensione.
Benussi è uscito fuori area alla disperata sul solitario Amodio tirandogli la maglia: espulsione e rigore. E' entrato in campo Rosati che ha respinto il tiro di Godeas, salvando poi altre due situazioni difficilissime. Proprio allo scadere Tiribocchi ha scavalcato il portiere avversario ma un provvidenziale intervento di Cristante ha strozzato in gola l'urlo di gioia dei tifosi leccesi. Sabato prossimo a Bergamo, contro l'Albinoleffe, il Lecce giocherà il tutto per tutto per l'accesso diretto alla serie A.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione