Cerca

Andata al Via del Mare il 22

Il Lecce schianta il Bassano
derby col Foggia in semifinale

Il Lecce schianta il Bassano: 3-0 aspetta il Foggia o l'Alessandria

Il gol di Moscardelli su rigore

BARI - Sono Lecce, Pisa, Pordenone e Foggia a continuare la corsa per l’unico posto ancora disponibile per la serie B. E' questo l’esito dei quarti di finale dei play-off disputati su gara unica. La prima squadra in ordine di tempo ad approdare in semifinale è stato il Lecce che ha superato 3-0 il Bassano. I salentini di Piero Braglia hanno avuto la meglio su un Bassano ordinato e volenteroso, ma decisamente penalizzato dall’inferiorità numerica dopo appena 10': Surraco, scattato sul filo del fuorigioco si è presentato davanti al portiere Rossi che lo ha atterrato causando il rigore e l’espulsione, Moscardelli ha quindi trasformato il penalty.

Nonostante tutto meglio il Bassano nella prima frazione. Il Lecce ha poi chiuso il match nella ripresa grazie alle due belle reti di Salvi all’11', con un bolide da circa 30 metri, e Caturano, nel recupero, che ha sfruttato un assist di Moscardelli. Sarà derby. Sì, perché il Foggia, dopo un tempo di grande equilibrio, ruba la scena all’Alessandria, battuta 2-0 in uno Zaccheria tutto esaurito. I gol della formazione di De Zerbi portano la firma di Sarno (68') e Iemmello (82'). Sarà spettacolo contro il Lecce. 

Dall'altra semifinale, Pordenone-Pisa, arriverà l'avversaria in finale di una delle due pugliesi. Il Pisa di Gennaro Gattuso ha avuto la meglio sulla Maceratese, superata per 3-1. Erano le uniche squadre a conoscersi meglio, visto che provenivano dallo stesso girone (B) e avevano chiuso in parità entrambe le gare disputate nella stagione regolare (1-1 e 0-0). Grande equilibrio nel primo tempo e grande agonismo all’Arena Garibaldi. I marchigiani hanno messo i brividi ai tifosi nerazzurri colpendo il palo esterno con Fioretti, quindi il Pisa ha sbloccato il match al 38' con un colpo di testa di Crescenzi. Nella ripresa i toscani hanno raddoppiato su rigore con Mannini al 20'. Il gol di Altobelli al 37' ha ridato speranze alla Maceratese, ma ci ha pensato Peralta al 41' a chiudere definitivamente la sfida. Chiusura con la festa e con l’esultanza di Gattuso sotto la curva.

Prossimo ostacolo dei nerazzurri sarà appunto il Pordenone: 1-0 alla Casertana, per i friulani la gioia arriva all’85' grazie a un calcio di rigore conquistato da Strizzolo e trasformato da Pederzoli. Questo pertanto il quadro delle semifinali: Foggia-Lecce e Pisa-Pordenone. Si giocheranno gare di andata (in casa della peggior classificata) e ritorno. In caso di parità eventuali supplementari e calci di rigore. Nella Supercoppa, poker della Spal sul Benevento: in gol Giani, Cellini, Finotto e Schiavon per i ferraresi, di Ciciretti l’unica rete ospite.

TRE FERITI A LECCE - Tre tifosi del Lecce sono rimasti feriti in modo non grave per lo scoppio di un petardo mentre si trovavano sugli spalti della curva nord dello stadio di via del Mare poco prima che iniziasse la partita. 

Lo scoppio del petardo ha causato una ferita ad un polpaccio ad una ragazza, che è stata accompagnata in ambulanza in ospedale, dov'è stata curata e poi dimessa. Lo stesso scoppio ha provocato escoriazioni ad altri due tifosi che erano vicino alla ragazza.

Sono in corso indagini per individuare l’autore del lancio e dello scoppio del petardo.

PRIMO TURNO PLAY-OFF - 15/05

Foggia - Alessandria 2-0

Pordenone - Casertana 1-0

Pisa - Maceratese 3-1

Lecce - Bassano 3-0

Queste le date e gli orari delle semifinali dei play-off promozione di Lega Pro

Andata

Lecce-Foggia (22 maggio ore 20.45)

Pisa-Pordenone (22 maggio ore 15, diretta Raisport)

Ritorno

Foggia-Lecce (29 maggio ore 20,45)

Pordenone-Pisa (29 maggio ore 16)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400