Cerca

Formula 1 - GP di Spagna: doppietta Ferrari

Il Cavallino si ripete nel quarto appuntamento del Mondiale piazzando i due piloti sui gradini più alti del podio. Raikkonen (in testa alla classifica) si è aggiudicato la seconda gara stagionale precedendo Massa. Terzo Hamilton (McLaren) • Il calendario 2008
Formula 1 - GP di Spagna: doppietta Ferrari
BARCELLONA - Kimi Raikkonen in trionfo davanti a Felipe Massa e la Ferrari fa il pieno a Montmelò. Le rosse dominano il Gp di Spagna, quarto appuntamento del Mondiale di Formula 1, e prendono il largo nelle classifiche iridate. La Ferrari di Raikkonen
Il finlandese campione del mondo centra il 17° successo della carriera e con 29 punti consolida il primato iridato. Ora ha 9 lunghezze di vantaggio sull'inglese Lewis Hamilton, terzo con la McLaren-Mercedes sull'asfalto catalano. Il Cavallino può sorridere anche pensando al Mondiale costruttori: l'arrivo in parata permette al team di salire a 47 punti e di scavalcare la Bmw, ora staccata di 12 lunghezze. Le cifre sono la conseguenza di una domenica perfetta, nella quale Raikkonen e Massa dettano legge sin dal semaforo verde. Al via, il finlandese conserva la prima posizione, il brasiliano supera Alonso e si sistema alle spalle del campione del mondo. L'ingresso della safety car, necessario dopo l'incidente tutto tedesco tra Sebastian Vettel e Adrian Sutil, non modifica i piani di Maranello. Nel terzo giro si comincia a fare sul serio e Raikkonen prende il largo. Il finlandese è il primo a scendere sotto il muro di 1'23" e dopo 15 tornate ha 3" di vantaggio sul compagno di squadra e addirittura 8" su Alonso.
Quando l'iberico inaugura la prima serie di pit-stop, nel 16° giro, la vittoria è già una questione riservata ai piloti del Cavallino che nel corso del 20° passaggio effettuano senza problemi rifornimento e cambio gomme. La monotonia del pomeriggio viene interrotta dall'incidente alla McLaren-Mercedes di Heikki Kovalainen. Il finlandese fila via dritto alla curva 9, per un problema tecnico alla ruota anteriore sinistra, e va ad urtare violentemente le barriere di protezione. Tanto spavento, poi il nordico tranquillizza tutti alzando il pollice della mano destra. Dopo la nuova parentesi caratterizzata dalla presenza della safety car, le Ferrari si ritrovano negli specchietti la McLaren-Mercedes di Hamilton. Non c'è più traccia di Alonso, che chiude mestamente la sua gara con la Renault in fiamme al al 35° giro. Ne mancherebbero ancora
31 prima della bandiera a scacchi, ma la seconda metà di gara scorre senza brividi per la coppia al comando. Massa supera indenne il secondo pit-stop al 46° giro, Raikkonen lo imita al 47°. L'ultima mezz'ora di gara è una lunghissima passeggiata prima della festa: 77a doppietta nella storia della Ferrari, la seconda consecutiva. Prossimo appuntamento a Istanbul, in Turchia, tra 2 settimane.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400