Cerca

Calcio / Squalifiche - Un turno a Belmonte

Sono 18 i giocatori sospesi in serie B, compreso il barese, in relazione alle gare della 15ª giornata di ritorno. Diffidati Schiavi (Lecce), Jadid, Masiello e Strambelli (Bari). Il ds Perinetti (Bari) sospeso fino al 20 maggio. Decisioni in C1 e C2
Calcio / Squalifiche - Un turno a Belmonte
MILANO - Sono 18 i giocatori sospesi in serie B in relazione alle gare della 15ª giornata di ritorno. Per due turni sono stati squalificati Pinardi (Modena) e Cardone e Ola (Cesena), per un turno Belmonte (Bari), Guidetti (Spezia), Lauro (Cesena), Paraschiv (Rimini), Rea (Messina), Barillà (Ravenna), Braiati, Trevisan e Vicentini (Pisa), De Angelis (Avellino), Gessa e Innocenti (Grosseto), Morosini (Vicenza), Zoboli (Brescia) e Tabbiani (Triestina). Un turno di sospensione è stato inflitto anche all'allenatore del Brescia Sense Cosmi e al tecnico del Vicenza Angelo Gregucci, mentre il dirigente del Bari Giorgio Perinetti è stato sospeso fino a tutto il 20 maggio prossimo.
Tra i diffidati figurano Del Prato (AlbinoLeffe), Salgado (Avellino), Citadin e Cannarsa (Frosinone), Giallombardo e Saverino (Ascoli), Schiavi (Lecce), Bega (Brescia), Gozzi e Gilioli (Modena), Patrascu (Piacenza), Filkor (Grosseto), Jadid, Masiello e Strambelli (Bari), Masiello e Schwoch (Vicenza), Morello (Pisa). Diffida anche per il dirigente del Frosinone Enrico Graziani. Tra le società da segnalare le ammende inflitte a Brescia (15mila euro per cori razzisti), Spezia (5.000 euro per insulti alla terna arbitrale) e Avellino (mille euro, ritardo del calcio d'inizio).


Il giudice sportivo Pasquale Marino, in riferimento alle partite della 15ª giornata di ritorno in serie C1 ha squalificato 35 giocatori. Per sei turni è stato fermato Dalla Bona (Pro Patria), per due giornate lanzara (Arezzo), Carrara (Massese), Vitiello (Sambenedettese), Benetti e Donazzan (Sasuolo) e per un turno De Gasperi (Cittadella), Molinari (Gallipoli), Carcuro (Lanciano), Taldo (Legnano), Giglio (Lucchese), Arigo, Filippini (Manfredonia), La Rosa (Martina), Zerbini (Massese), Lorenzini (Novara), Esposito (Paganese), Berretti (Potenza), Cipolla, Di Simone, Venturelli (Pistoiese); Troise, Soligo (Salernitana), Alfageme, Morini, Visone (Sambenedettese), Baiano, Staffolani (Sangiovannese), Anselmi, Selva (Sassuolo), Cavallo, Ramos (Taranto), Zeytulaev (Verona). Tra le società ammende a Lecco (10.000 euro), Juve Stabia, Sambenedettese (5.000 euro), Pescara, Sassuolo, Taranto (1.000 euro), Crotone (400 euro), Cavese (200 euro).

In serie C2, squalificati 57 giocatori. Tra gli allenatori, squalifica per una giornata per Melone (Mezzocorona), Carmignani (Varese). Tra i calciatori, due giornate di stop per Cesca (Bassano), Fusco (Carrarese), Carusio (Castelnuovo), Bertini (Cuoiopelli), Vendrame (Cuoiopelli), Fonjock (Spal). Una giornata di squalifica per Beccegato (andria), Montemurro (Andria), Chianello (Canavese), Cristini (Cuneo), Barsotti (Esperia Viareggio), Groppioni (Gubbio), Dellamaggiora (Ivrea), Cilumbriello (Nelfi), Palumbo (Olbia), Mugnaini (Poggibonsi), Fabris (Rovigo), Bazzoffia (Sansovino), Specchia (Spal), Marinelli (Val di Sangro), Del Signore (Canavese), Panetto (Nuorese), Fogacci (Pavia), Finetti (Pergocrema), Barbi (Spal), Lazzoni (Carrarese), Voria (Teramo), Pazzi (Val di Sangro), Gentile (Valenzana), Lolli (Viterbese), Toccoli (Mezzocorona), Sanna (Nuorese), Cirina (Olbia), Mariani (Pro Vercelli), Di Mario (San Marino), Schiavon (Spal), Priolo (Teramo), Petrassi (Vigor Lamezia), Cacioli (Bellaria Igea Marina), Fommei (Esperia Viareggio), Giacometti (Melfi), Montero (Portogruaro Summaga), Andreulli (Teramo), Casisa (Varese), Rizzo (Andria), Cesca (Bassano Virtus), Turi (Carrarese), Falconieri (Catanzaro), Morleo (Catanzaro), Veronese (Fussballclub Sudtirol), Di Cosmo (Igea Virtus), Nicco (Ivrea), Todeschini (Pavia), Catalano (Rovigo), Cagnale (Sangiuseppese), Ranellucci (Valenzana), Mazzarani (Viterbese). Tra le società, ammende a Nuorese (Euro 2.500), Olbia (2.000), spal (1.200), Andria (1.000), Pescina (1.000), Rovigo (1.000), Sangiuseppese (1.000), Pro Vercelli (750).

Sono 26 i giocatori squalificati in serie A. La turbolenta gara tra Parma e Napoli è costata 4 giocatori espulsi nelle fila degli emiliani e 2 tra gli azzurri di Edoardo Reja. Il giudice sportivo ha infatti sospeso Gasbarroni per due turni e Mariga, Castellini e Falcone per uno, nel Parma, e Gargano e Blasi per una giornata nel Napoli. Il dirigente del Parma Alessandro Melli è stato sospeso per due giornate, mentre il tecnico del Napoli Reja se l'è cavata con l'ammonizione con diffida e una ammenda di 5 mila euro.
Per quanto riguarda gli altri 20, due turni di stop sono stati inflitti a Dabò (Lazio) e una ciascuno a Zauri e Ledesma (Lazio), De Rosa e Bovo (Genoa), Fini, Pisano e Foggia (Cagliari), Rinaldo, Bresciano e Amauri (Palermo), Zapotocny (Udinese), Bottone e Corini (Torino), Langella (Atalanta), Marchisio, Raggi e Saudati (Empoli), Pazzini (Fiorentina) e Rossettini (Siena).
Questo l'elenco dei diffidati: Carrozzieri (Atalanta), Santacroce (Napoli), Juric (Genoa), Legrottaglie e Molinaro (Juventus), De Vezze (Livorno), Zaccardo (Palermo), Burdisso e Stankovic (Inter), Motta (Torino), Budel (Empoli), Cafù (Milan).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400