Cerca

Sabato 21 Ottobre 2017 | 10:44

Calcio / Serie B - Il Bari si fa rispettare

In casa del Bologna, una delle favorite per la promozione, gioca un buon primo tempo. Nella ripresa va sotto (autorete di Galasso), ma non si disunisce. A pochi minuti dalla fine arriva il pareggio di Lanzafame. Nel prossimo turno, Bari-Modena
Calcio / Serie B - Il Bari si fa rispettare
Gazzi (Bari) e Bucchi (Bologna)BOLOGNA-BARI 1-1 (0-0 nel primo tempo)

Bologna (4-3-1-2): Antonioli, Daino, Moras, Castellini, Bonetto, Mingazzini (33' st Confalone), Carrus, Valiani, Adailton (1' st Bombardini), Marazzina, Bucchi (22' st Fava). (15 Colombo, 19 Terzi, 4 Amoroso, 74 Lavecchia). Allenatore Arrigoni.
Bari (4-4-2): Gillet, Galasso, Belmonte, Masiello, Marchese, Lanzafame, Gaddi, Jadid, Bonanni (33' st Rajcic), Santoruvo (11' st Ganci), Cavalli (6' st Strambelli). (23 Spadavecchia, 27 Stellini, 33 Desideri, 10 Carozza). Allenatore Conte.
Arbitro: Mazzoleni di Bergamo.
Reti: nel st 17' autorete di Galasso, 29' Lanzafame.
Angoli: 7-6 per il Bari.
Recupero: 3' e 4'.
Espulso: nel st 46' Belmonte per gioco scorretto.
Ammoniti: Masiello, Jadid, Strambelli e Bonetto per gioco scorretto.
Spettatori: 14.000.

BOLOGNA - Il Bologna ha fallito un'occasione importante contro il Bari che al Dall'Ara ha trovato un punto non indispensabile, ma certo utile per mettere a definitiva distanza di sicurezza la zona calda della classifica. In vantaggio dopo un'autorete di Galasso, la squadra di Arrigoni si è fatta rimontare da un gol di Lanzafame, il migliore dei suoi, che ha trovato impreparata una difesa rossoblù tutt'altro che impeccabile.
Il Bologna sapeva di avere l'onere di fare la partita e ci ha provato fin dall'inizio, soprattutto con il suo bomber Marazzina che prima ha trovato sveglio Gillet su un colpo di testa, poi si è visto respingere dal palo un tiro un pò svirgolato. Il Bari è rimasto coperto, ma senza disdegnare occasioni per far male in contropiede e a metà primo tempo è stato Bonanni a scheggiare il palo con una gran botta da fuori. Per il resto i pugliesi si sono difesi con ordine, trovando in Gillet una sicurezza, come quando, allo scadere della prima frazione, ha fatto il miracolo su una punizione di Adailton.
Arrigoni ha provato a cambiar ritmo mettendo dentro Bombardini per Adailton. Il Bologna è andato avanti a sprazzi ed è passato al 17', quando su un cross di Mingazzini, Galasso ha anticipato di testa Marazzina, ma ha beffato anche Gillet. Il Bologna non ha trovato la lucidità necessaria per chiudere la contesa e il Bari ha continuato a giocare a cuor leggero. Conte ha tolto Cavalli e Santoruvo per Strambelli e Ganci e i due attaccanti subentrati hanno costruito l'azione del gol, con due colpi di testa che hanno permesso a Lanzafame, con la complicità della difesa rossoblù, di pareggiare. E nell'assalto finale del Bologna, il contropiede del Bari ha continuato a incidere: un palo di Rajcic al 44' è stato l'ultimo brivido. Il Bologna ha fallito così l'occasione di allungare e comincia a pensare alla trasferta di Bergamo, con l'Albinoleffe ormai lontano di un solo punto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione