Cerca

Calcio / Serie A - Cassano per una volta non si vede

Brienza (sua la rete del successo della Reggina) ha vinto il duello a distanza con il barese, mai pericoloso e sempre troppo lontano dalla porta. I calabresi sperano nella salvezza, la Samp spreca un'ottima occasione in zona Champions. Altre gare: la Roma espugna Udine
Calcio / Serie A - Cassano per una volta non si vede
REGGIO CALABRIA - Stavolta Cassano non aiuta. È amaro il ritorno al Granillo di Walter Mazzarri, la vittoria che la Reggina strappa via alla Sampdoria con le unghie e con i denti è meritata. Decisivo ancora una volta Brienza, all'ottavo sigillo in maglia amaranto, vero uomo copertina di una squadra che quest'anno non ha trovato un Amoruso concreto e continuo in zona gol. Il fantasista campano ha vinto il duello a distanza con il barese, mai pericoloso e sempre troppo lontano dalla porta, e fa sperare per la salvezza; la Sampdoria, invece, spreca un'ottima occasione in zona Champions.
Samp quindi molto «abbottonata», Reggina che ci prova ma che fatica a trovare sbocchi: ne risente la partita, che vive sugli spunti di Cozza e Brienza. Assist di Ciccio, gol di Franco: al 35' l'ex palermitano entra in area, scarta Castellazzi e e realizza l'ottavo gol. Samp maluccio, anche Pieri e soprattutto Maggio risentono della lenta manovra blucerchiata, e senza le fasce la squadra di Mazzarri è facilmente prevedibile. L'unica insidia dalle parti di Campagnolo la porta Volpi, con un bolide su punizione deviato in angolo dalla barriera, ma va più vicina al gol la Reggina con un cross di Brienza che attraversa tutta l'area: Pieri riesce a chiudere in extremis su Vigiani.
Altra Samp a inizio ripresa. Mazzarri inserisce Bonazzoli (fuori Volpi): il pubblico del Granillo trema quando, al 18', Maggio scarica un gran sinistro che si spegne fuori di un soffio. Al 19' risposta della Reggina: Amoruso anticipa con la punta Castellazzi (che nell'occasione si infortuna alla spalla) sfiorando il palo. Al 30' Sammarco e Franceschini sparano in tribuna, al 38' la Reggina si fa pericolosa con il neoentrato Stuani (fuori un applauditissimo Brienza). Bravo Campagnolo al 41' su tiro di Sammarco. È l'ultimo brivido: la Reggina allontana l'ultimo posto, la Sampdoria si mangia le mani.

I risultati finali e i marcatori delle partite del pomeriggio valide per la 33ª giornata

Empoli-Parma 1-1 (7' Lucarelli/P; 30' Giovinco/E);
Genoa-Torino 3-0 (52' Di Vaio/G; 61' Borriello/G; 69' Sculli/G);
Lazio-Siena 1-1 (45'+1 Mutarelli/L; 88' Loria/S);
Livorno-Cagliari 1-2 (2' Galante/L; 10' e 54' Acquafresca/C);
Napoli-Atalanta 2-0 (62' Hamsik/N; 66' Lavezzi/N);
Reggina-Sampdoria 1-0 (35' Brienza/R);
Udinese-Roma 1-3 (52' Di Natale/U; 64' Vucinic/R; 70' Taddei/R; 91' Giuly/R);
Inter-Fiorentina (ore 20.30).

Giocate sabato
Juventus-Milan 3-2 (12' Del Piero/J; 14' e 76' Inzaghi/M; 45' e 80' Salihamidzic/J);
Palermo-Catania 1-0 (39' Miccoli/P).

La classifica

Inter 72 32 21 9 2 59 21
Roma 71 33 21 8 4 61 33
Juventus 61 32 17 10 5 56 30
Fiorentina 56 32 16 8 8 47 32
Milan 52 33 14 10 9 50 31
Sampdoria 52 33 15 7 11 46 38
Udinese 51 33 14 9 10 44 43
Genoa 45 33 12 9 12 43 46
Napoli 43 33 12 7 14 43 47
Palermo 42 33 11 9 13 43 51
Atalanta 41 33 10 11 12 46 48
Lazio 40 33 9 13 11 40 42
Siena 38 33 8 14 11 35 40
Torino 34 33 6 16 11 32 42
Catania 32 33 7 11 15 28 39
Cagliari 32 33 8 8 17 31 51
Parma 31 32 6 13 13 38 50
Reggina 30 33 6 12 15 28 47
Empoli 30 33 7 9 17 26 46
Livorno 29 33 6 11 16 30 49

Juventus e Parma una gara in meno

Classifica marcatori

- 19 reti: Borriello (Genoa-5 rigori).
- 17 reti: Trezeguet (Juventus-1).
- 16 reti: Mutu (Fiorentina-5); Di Natale (Udinese-2).
- 15 reti: Ibrahimovic (Inter-7).
- 14 reti: Del Piero (Juventus-2); Totti (Roma-3).
- 13 reti: Amauri (Palermo-2).
- 12 reti: Rocchi (3) e Pandev (Lazio).
- 11 reti: C. Doni (Atalanta-1); Kak… (Milan-4).
- 10 reti: Cruz (Inter-1); Tavano (Livorno-2); Bellucci (Sampdoria-1); Maccarone (Siena-2); Quagliarella (Udinese).
- 9 reti: Pazzini (Fiorentina).
- 8 reti: Langella (Atalanta); Acquafresca (2-Cagliari); Suazo (Inter); Iaquinta (Juventus-1); Lavezzi e Zalayeta (Napoli); Brienza (Reggina-Palermo).
- 7 reti: Floccari (Atalanta); Pozzi (Empoli-1); Gilardino e Pato (Milan); Hamsik (Napoli); Miccoli (Palermo-1); Cassano (Sampdoria); Amoruso (Reggina).
- 6 reti: Matri (Cagliari); Spinesi (Catania-1); Giovinco (Empoli); Sosa (Napoli); Mancini, Giuly, Taddei e Vucinic (Roma); Rosina (Torino-3).
- 5 reti: Foggia (Cagliari-4); Martinez (Catania); Vannucchi (Empoli); Vieri (Fiorentina-1); Cambiasso (Inter); F. Inzaghi (Milan); Domizzi (Napoli-3); Cavani e Simplicio (Palermo); Budan (1) e Corradi (Parma); Vigiani (Reggina); Perrotta (Roma); Maggio e Sammarco (Sampdoria); Loria (Siena); Di Michele (Torino-1).
- 4 reti: Mascara (Catania); Conti (Cagliari); Santana (Fiorentina); Leon e Sculli (Genoa); Crespo (Inter); Camoranesi e Salihamidzic (Juventus); Ambrosini e Seedorf (Milan); Gasbarroni (Parma-2) e Paci; Cozza (Reggina); De Rossi (Roma-2).
- 3 reti: Ferreira Pinto, Tissone e Zampagna (1) (Atalanta); Saudati (Empoli); Osvaldo (Fiorentina); Figueroa e Di Vaio (Genoa); Cordoba e Jimenez (Inter); R. Bianchi (1) e Ledesma (Lazio); Pirlo (1) (Milan); Morrone, Pisanu, C. Lucarelli e Reginaldo (Parma); Aquilani e Panucci (Roma); Montella (Sampdoria); Frick e Locatelli (Siena); Diana (Palermo-Torino); Stellone e Ventola (Torino); Asamoah e Pepe (Udinese).
- 2 reti: Capelli, Muslimovic e Padoin (Atalanta); Carrozzieri (Catania-Atalanta); Fini (Cagliari-1); Vargas (Catania); Montolivo e Papa Waigo (Fiorentina); Konko e M. Rossi (Genoa); Vieira (Inter); Nedved e Legrottaglie (Juventus); Mauri e Firmani (Lazio); Bogdani, Diamanti, Grandoni, Knezevic, Loviso, Pulzetti e F. Rossini (1) (Livorno); Paloschi e Ronaldo (Milan); Bogliacino, Calai• e Gargano (Napoli); Gio. Tedesco e Rinaudo (Palermo); Cigarini e Mutarelli (Parma); Juan (Roma); Bonazzoli, D. Franceschini e Volpi (Sampdoria); De Ceglie, Galloppa (Siena); Dossena, Floro Flores e Inler (Udinese).
- 1 rete: Bellini, Pellegrino e Rivalta (Atalanta); Bianco e Jeda (Cagliari); Baiocco, Colucci, Morimoto, Sardo, Silvestri, Stovini, Terlizzi e Vargas (Catania); Busc‚, Budel, Marzoratti e Raggi (Empoli); Donadel, Gamberini, Gobbi e Semioli (Fiorentina); Danilo, A. Lucarelli, Masiello, Masiero e Milanetto (Genoa); Balotelli, Burdisso, Cesar, Figo, Maniche, Maicon, Stankovic e J. Zanetti (Inter); Chiellini, Grygera, Marchionni, Palladino e Sissoko (Juventus); Behrami e Tare (Lazio); Bergvold, Galante, De Vezze, Tristan e Vidigal (Livorno); Oddo (1), Gattuso, Gourcuff, Maldini e Nesta (Milan); Biava, Bresciano, Caserta, Cassani e Zaccardo (Palermo); Coly, Matteini, Morfeo, Pisanu e M. Rossi (Parma); Barreto, Ceravolo, Joelson, Missiroli e Vigiani (Reggina); Brighi, Cicinho, Mexes, Pizarro e Tonetto (Roma); Accardi, Caracciolo, Delvecchio, Gastaldello, Palombo e Sala (Sampdoria); Bertotto, Corvia, Forestieri, Kharja, Portanova, Rigan• e Vergassola (Siena); Barone, Bottone, Comotto, Corini, Dellafiore, Grella, Lanna, Malonga, Motta, Natali, Recoba e Vailatti (Torino); Felipe, Ferronetti, Zapata (Udinese).
Autoreti: 1 Ferri e Canini (Cagliari); Giacomazzi e Marzoratti (Empoli); Bovo e Rubinho (Genoa); Cordoba e Materazzi (Inter); P. Cannavaro (Napoli); Falcone (Parma); Valdez (Reggina); Ferrari e Tonetto (Roma); Zapata (Udinese).

Il prossimo turno, 34ª giornata, in programma domenica 20 aprile alle 15

Atalanta-Juventus
Cagliari-Empoli
Catania-Lazio
Fiorentina-Palermo (sabato 19 aprile alle 20.30)
Milan-Reggina
Parma-Napoli
Roma-Livorno (sabato 19 aprile alle 18)
Sampdoria-Udinese
Siena-Genoa
Torino-Inter (ore 20.30)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400