Cerca

Calcio / Serie B - Il Bari se la prende comoda

I biancorossi subiscono in apertura la rete di Di Vicino e sonnecchiano per tutto il primo tempo. Nella ripresa, arriva la reazione. Basta una decina di minuti per il sorpasso: prima segna Cavalli, poi torna al gol Santoruvo. Nel prossimo turno, Bologna-Bari
Calcio / Serie B - Il Bari se la prende comoda
Il Bari esulta dopo il gol di CavalliBARI-SPEZIA 2-1 (0-1 nel primo tempo).

Bari (4-4-2): Gillet, Galasso, Belmonte, Masiello, Marchese, Lanzafame, Gazzi, Jadid (28' st Donda), Bonanni (33' st Rajcic), Cavalli (28' st Ganci), Santoruvo. (23 Spadavecchia, 27 Stellini, 13 Kamata, 19 Strambelli). All.: Conte.
Spezia (3-4-1-2): Santoni, Bianchi, Zaninelli (34' st Millesi), Ceccarelli (40' st Zizzari), Padoin, Romondini, Herzan, Gorzegno, Di Vicino (28' st Fernandez), Eliakwu, Guidetti. (57 Pellegrino, 14 Buda, 87 Tedesco, 23 Iovine). All.: Soda.
Arbitro: Girardi di San Donà di Piave.
Reti: nel pt 8' Di Vicino; nel st 2' Cavalli, 11' Santoruvo.
Angoli: 11-4 per il Bari.
Recupero: 2' e 3'.
Ammoniti: Guidetti, Di Vicino, Santoruvo per gioco non regolamentare; Eliakwu e Bianchi per gioco falloso.
Spettatori: 5.000 circa per un incasso di euro 39.127,00 (28.078,00 per quota paganti e 11.049,00 per quota abbonati).

BARI - Carattere, grinta e concretezza: con queste tre qualità il Bari di Antonio Conte ha battuto al San Nicola lo Spezia, confermandosi tra le formazioni più in forma del torneo (è al settimo risultato utile di fila). Il traguardo del settimo posto resta lontano ben otto lunghezze, ma l'allenatore salentino chiederà ugualmente ai suoi di tentare la grande impresa. Le sconfitte di Avellino, Treviso e Cesena rendono invece meno amara la battuta d'arresto per Guidetti e compagni.
Virtualmente salvi, i pugliesi hanno giocato con maggiore scioltezza, pur soffrendo la partenza determinata dei liguri. L'undici di Soda, nei primi minuti, ha prima messo paura a Gillet con Guidetti, e subito dopo è passato in vantaggio con una magia da 25 metri del fantasista Di Vicino, ex di turno, che ha battuto Gillet con un pallonetto. Santoruvo e compagni hanno accusato il colpo, Jadid in regia non ha ingranato e la manovra dei pugliesi è apparsa prevedibile. Le uniche fiammate sono arrivate dalle fasce, con Bonanni brillante negli affondi e Lanzafame efficace nei dribbling.
Nella ripresa il Bari ha messo a segno un puntuale uno-due: ha pareggiato in avvio con Cavalli (alla prima marcatura al San Nicola), ben servito da Bonanni, poi ha raddoppiato con un azione corale finalizzata da Santoruvo (all'ottavo centro stagionale). Soda ha provato a sbilanciare il suo schieramento con gli innesti di Zizzari e Millesi, ma la difesa barese (ben protetta dal prudente inserimento a sinistra di Rajcic per l'offensivo Bonanni), con Galasso e Masiello in gran forma, ha disinnescato ogni minaccia.
L'unico vero pericolo della ripresa per Gillet è arrivato poco dopo la mezz'ora per una bordata da pochi passi di Gorzegno, terminata alta. Dopo il fischio finale la curva barese ha acclamato Conte, Santoruvo e compagni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400