Cerca

Pallamano - Casarano conquista la Coppa Italia

La formazione salentina ha battuto il Merano nella finale giocata al Pala LoBello di Siracusa con il punteggio di 31-26. In semifinale, l'Italgest aveva superato per 30-25 all'Albatro e l'Indata aveva eliminato (26-23) l'altra pugliese, lo Junior Fasano
Pallamano - Casarano conquista la Coppa Italia
MERANO-CASARANO 26-31 (11-14 nel primo tempo)

MERANO: Larcher, Gertsgrasser 2, Querin 7, Gufler 4, Prantner 2, Popov 7, Garcia, Boninsegna 1, Mall, Brzic 2, Stecher, Lang 1, Loncaric, Gagovic. Allenatore: Brzic
CASARANO: Arcuri 2, Baroni, Buffa 3, Fovio, Ionescu, Kammerer, Lovecchio, Modrusan, Radovcic 4, Tarafino 4, Torbica 8, Lisicic 7, Pavlovic 2, Kovacevic 1. Allenatore: Ivanisevic
ARBITRI: Iaconello-Iaconello
NOTE: primo tempo 11-14.

SIRACUSA - L'Italgest Casarano ha vinto la Coppa Italia di pallamano serie A d'Elite. La formazione pugliese ha battuto nella finale giocata al Pala LoBello di Siracusa l'Indata Merano con il punteggio di 31-26.
Dopo la breve iniziale fase di studio, Casarano rompe il giacchio col fulminante uno-due Arcuri-Lisicic; Merano, che pareggia gli infortuni con il k.o. di Gagovic, sembra faticare contro la serrata difesa avversaria e riesce a passare con l'astuzia di Gertsgrasser. Popov accorcia, ma in sessanta secondi subisce la doppietta di Radovcic intervallata dalla palombella di Torbica, che spediscono sul +4 l'Italgest (2-6, 11'). Con la graduale entrata in partita di Popov l'Indata torna a farsi viva in attacco; sue sono le reti che lasciano Merano in linea di galleggiamento. Lisicic prima e Kovacevic poi spingono avanti i pugliesi, che doppiano gli avversari col pallonetto di Arcuri (10-5, 20').
Quando sembra affondare, però, Merano rientra prepotentemente in partita. Brzic e Gufler aprono il parziale, concluso poi dal -2 siglato da Popov (8-10, 23'). Ivanisevic chiama a raccolta i suoi, e i frutti sono immediati; Torbica è il terminale principale del break che regala il +5 (8-13, 28'). Per la seconda volta, tuttavia, Merano non si lascia staccare e grazie ad un finale di tempo in crescendo va al riposo sotto di tre reti, 11-14.
Nella ripresa, Casarano infila ripetutamente la porta difesa da Garcia; Torbica e, soprattutto, Lisicic non sbagliano un colpo (21-14, 9'). Merano tenta di reagire (18-24, 15'), ma a questo punto arriva la definitiva svolta dell'incontro: Casarano allunga ancora fino al +8 (28-20, 22'). Merano cerca di tenere viva la gara ma non c'è più tempo con l'Italgest che si impone meritatamente per 31-26 conquistando la sua seconda Coppa Italia di Serie A d'Elite consecutiva.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400