Cerca

Calcio/SerieB - Il Bari è in salvo

Espugnato con merito lo stadio San Filippo con un gol all'ultimo minuto di recupero, la squadra pugliese si mette definitivamente in salvo. Scelte tecniche palesemente sbagliate del giallorosso Di Costanzo
Calcio/SerieB - Il Bari è in salvo
MESSINA - Il Bari espugna con merito lo stadio San Filippo con un gol all'ultimo minuto di recupero e si mette definitivamente in salvo. Grande partita dei pugliesi anche grazie alle scelte tecniche palesemente sbagliate da parte del tecnico giallorosso Di Costanzo, in stato confusionale da alcune settimane come dimostrano i risultati sul campo e le continue variazioni di schema.
Il tecnico barese Conte conferma le previsioni della vigilia con una formazione offensiva che vede in avanti Cavalli, Jadid e Lanzafame, con Santoruvo in panchina. Di Costanzo cambia ancora modulo mettendo in campo un 4-5-1 con Biancolino unica punta. Subito aggressivi i giallorossi che dopo otto minuti mettono i brividi a Gilet con un tiro di Lazzari che sfiora la traversa. Replicano i pugliesi al 18' ma Jadid arriva un attimo in ritardo su un cross di Bonanni, con Petrocco uscito a vuoto. Si fa male Zanchi, e Di Costanzo non cambia modulo inserendo al suo posto Rea. Emozioni zero, squadre molto corte e quindi poche chance per gli avanti. Primo tempo pertanto che trascorre tra gli sbadigli per la gioia del Bari che va negli spogliatoi senza aver rischiato nulla.
La ripresa si apre subito con una emozione: Cavalli viene cinturato e atterrato in area da Stendardo ma Pantana, tra la sorpresa generale, lascia proseguire. Poi Petrocco compie il miracolo uscendo alla disperata su Jadid. Il Bari meriterebbe il vantaggio ma non trova il tempo giusto sotto porta. I due tecnici provano a cambiare qualcosa in avanti con gli ingressi di Degano e Santoruvo al posto degli spenti Biancolino e Cavalli.
E al 19' arriva il giusto premio alla supremazia dei pugliesi ad opera di Bonanni direttamente su calcio di punizione angolato: nessuno tocca e il pallone inganna Petrocco. Il Messina non ha alcuna reazione e Di Costanzo prova a recuperare la partita togliendo il difensore Parisi e inserendo la punta Moro. E al 33' i padroni di casa recriminano perchè un tiro a botta sicura di Galeoto centra in pieno il palo con Gilet fuori causa. Il pareggio arriva al 43' quando Moro, favorito da un rimpallo, esplode un destro dal centro dell'area e trafigge Gillet.
All'ultimo minuto di recupero, su angolo, guizzo di Lanzafame, neo-convocato nell'under 21 di Casiraghi, che mette a segno il gol della vittoria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400