Cerca

Calcio/SerieB - Il Lecce torna alla vittoria col Rimini

Dopo quattro pareggi, il Lecce è tornato alla vittoria contro il Rimini che, con questa sconfitta, ha praticamente abbandonato ogni residua speranza di agganciare il gruppo delle squadre che si contenderanno la promozione in serie A
Calcio/SerieB - Il Lecce torna alla vittoria col Rimini
Lecce batte Rimini 2-0 (0-0).
Lecce (4-4-2): Benussi; Angelo, Diamoutene, Esposito, Giuliatto; Munari (9' st Corvia), Zanchetta (43' st Budyanskiy), Ardito, Ariatti; Valdes, Tiribocchi (38' st Vives). (26 Gabrieli, 9 Abbruscato, 15 Mihoubi, 17 Diarra).
All.: Papadopulo.
Rimini (4-3-1-2): Consigli; Vitiello, Peccarisi, Porchia, Regonesi; Cardinale, Cristiano (30' st Bravo), Basha (22' st Catacchini); Ricchiuti; Greco (1' st Pagano), Vantaggiato. (1 Pugliese, 8 Lunardini, 17 Rinaldi, 99 Docente). All.: Acori
Arbitro: Banti di Livorno
Reti: nel st 18' Zanchetta, 42' Corvia
Angoli: 5-4 per il Lecce
Recupero: 2' e 3'
Ammoniti: Vantaggiato, Esposito, Porchia e Catacchini per gioco scorretto
Spettatori: 9.000.

LECCE - Dopo quattro pareggi, il Lecce è tornato alla vittoria contro il Rimini che, con questa sconfitta, ha praticamente abbandonato ogni residua speranza di agganciare il gruppo delle squadre che si contenderanno la promozione in serie A.
Il successo dei pugliesi è stato determinato da una magistrale punizione di Zanchetta e suggellato sul finire da Corvia, ma la gran mole di gioco sviluppata e le numerose azioni offensive non finalizzate legittimano la vittoria dei salentini. I pugliesi, cinici ed efficaci, proseguono quindi la loro corsa verso la promozione.
Papadopulo è stato costretto a reinventare la difesa per la simultanea squalifica di tre difensori (Fabiano, Polenghi e Schiavi), cui si è aggiunta in extremis la defezione di Cottafava. Il tecnico giallorosso ha così schierato una inedita difesa a quattro. Sul fronte romagnolo, Acori ha recuperato Peccarisi mentre a centrocampo ha preferito Basha a Pagano.
Per circa 20 minuti la partita l'ha fatta il Rimini, cercando il colpo a sorpresa contro un Lecce guardingo: tanto gioco degli ospiti, però, ha fruttato solo un gran tiro di Vitiello su cui Benussi è stato pronto a respingere con un acrobatico intervento. Sino al riposo poi è salito in cattedra il Lecce sbagliando un pò troppo e, quando ha trovato la mira giusta, trovando valida opposizione nella difesa ospite: Consigli al 31' ha respinto acrobaticamente una saetta di Tiribocchi, poi al 42' ha preceduto il solitario bomber con una tempestiva uscita. Il tutto condito da un paio di occasionissime mancate da Valdes.
Nella ripresa Papadopulo ha inserito un altro attaccante, Corvia, costringendo il Rimini ad una difesa talvolta confusionaria. Al 18' l'arbitro ha assegnato un calcio di punizione al Lecce per fallo di Porchia su Corvia e Zanchetta, dal limite dell'area, con un gran tiro ha spedito il pallone all'incrocio dei pali sbloccando il risultato. Al 26' Consigli ha evitato il raddoppio respingendo un tiro di Corvia.
La reazione del Rimini è stata sterile e confusionaria, senza mai impensierire la difesa locale, anche perchè dopo la rete di vantaggio il Lecce ha spezzato spesso il ritmo. A tre minuti dal termine una irresistibile azione di Ariatti ha lanciato Corvia per il gol del raddoppio che ha chiuso la gara.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400