Cerca

Pallavolo / A1 uomini - Prisma, sfida alla capolista

Nella settima giornata di ritorno, Taranto (domenica, ore 18) attende Roma. Rossoblù alla ricerca di qualche punto utile alla salvezza contro la corazzata capitolina del centrale mottolese Gigi Mastrangelo, del serbo Miljkovic e del cubano Marshall
Pallavolo / A1 uomini - Prisma, sfida alla capolista
TARANTO - Il mottolese Mastrangelo, l'ex rossoblù Giretto (quattro stagioni a Taranto), ma soprattutto autentici fuoriclasse come l'opposto serbo Miljkovic e lo schiacciatore cubano Marshall saranno di scena domani sera al Palafiom vestendo la maglia della capolista M.Roma Volley, il club che ha deciso in estate, con una scoppiettante campagna acquisti, di lanciare la sfida scudetto ai club storici del volley italiano come Treviso, Modena e Cuneo.
La Prisma dopo un inizio di girone di ritorno sprint grazie a tre vittorie consecutive è reduce da altrettante tre sconfitte di fila, tutte rimediate con il medesimo punteggio (1-3), è alla caccia di punti preziosi in chiave salvezza e spera nell'appoggio del pubblico del Palafiom per riuscire nell'impresa di strapparne qualcuno ad una delle protagoniste del campionato di serie A/1.
QUI PRISMA TARANTO - Messe da parte le polemiche innescate da alcuni torti arbitrali subiti negli ultimi due match casalinghi coach Lattari ha continuato a lavorare soprattutto sull'aspetto psicologico della sua squadra. I ragazzi hanno soltanto bisogno di essere spronati a stringere i denti e ad affrontare ogni avversario con grande grinta e determinazione. In settimana qualche problema fisico per Nuti (influenza) e Patriarca (noie muscolari). Il sestetto dovrebbe essere quello delle ultime uscite con il posto quattro Castellano ormai reinserito nel sestetto base, dopo una parentesi Pereu, e Shumov favorito nel ballottaggio su Vulin nel ruolo di centrale anche se il croato nel finale del match perso con Montichiari ha mostrato una buona vitalità.
«Contro un avversario che può permettersi di schierare addirittura due squadre titolari credo che possiamo, dal punto di vista mentale, avere qualche vantaggio perché non abbiamo nulla da perdere», afferma il direttore sportivo Vito Primavera. «Se giochiamo tranquilli, senza tensioni e senza la preoccupazione del risultato, restando umili e compatti possiamo tirar fuori una buonissima prestazione e toglierci qualche soddisfazione».
L'AVVERSARIO - Roma, primo in classifica con 41 punti, non perde fuori casa dalla prima gara del girone di andata (sconfitta a Padova per 3-2). Successivamente è sempre riuscita a vincere sia pur per ben sei volte ricorrendo al tie-break, conquistando in trasferta 15 dei 18 punti disponibili. Il club capitolino è tra quelli che più volte (dieci) è andato al quinto set sinora. Giovedì scorso è stati impegnato in Coppa Cev contro i greci dell'Olimpiakos Pireo qualificandosi per la final four. In non perfette condizioni fisiche ci sono due giocatori, l'opposto Miljkovic che recentemente è stato alternato con Hernandez, e lo schiacciatore Savani che ha saltato gli ultimi due impegni ma che potrebbe riaffacciarsi sul mondoflex proprio a Taranto.
La squadra allenata da Serniotti è reduce da nove successi consecutivi e non perdere dal 16 dicembre scorso (1-3 in casa contro Trento). Per quanto riguarda le caratteristiche tattiche i dati statistici propongono una squadra che non ha nella battuta (addirittura è al 13° posto della speciale graduatoria) e nella ricezione (nonostante l'ottimo libero Henno e occupa l'11° posto con 45,7% di perfetta di squadra) il suoi punti forte. Di contro può contare su un cambio palla invidiabile ed in generale su di un attacco che ovviamente punta sullo strapotere tecnico-fisico di Miljkovic e Marshall e su di un muro molto efficace che ha in Mastrangelo, ovviamente, il suo interprete migliore.
PRECEDENTI: Conduce Roma per 6-3. I capitolini a Taranto in campionato hanno perso tre volte (3-0 stagione 2000-01, 3-1 stagione 2001-02 e 3-2 la scorsa stagione). L'unico successo al Palafiom è quello più recente del 17 aprile scorso in gara due dei quarti di finale play-off scudetto.
LE PROBABILI FORMAZIONI -
Prisma Taranto: 9 Nuti, 17 Vissotto, 2 Rak, 12 Shumov, 8 Castellano, 7 Patriarca, 1 Latelli (libero), a disp: 3 Nagy, 6 Durante, 10 Vulin 11 Pereu, 15 Ardu. All. Lattari.
M.Roma Volley: 4 Coscione, 14 Miljkovic, 1 Mastrangelo, 12 Kooistra, 9 Molteni, 7 Marshall, 1 Henno (libero), a disp: 3 Savani, 5 Tofoli, 10 Giretto, 11 Hernandez, 15 Semenzato, 18 Romero. All. Serniotti
GLI ARBITRI - Roberto Boris di Pavia e Sandro La Micela di Trento.
RADIO, TV ED INTERNET - Nuovo appuntamento con la diretta in streaming sul sito di Lega Volley per seguire minuto per minuto tutte le gare dalla Serie A TIM. A partire dalle ore 17.50 collegamenti flash anche con Taranto curati da Adriano Solazzo.
Per ascoltare "Volley Time Web Radio" sarà sufficiente collegarsi al sito www.legavolley.fm; anche dall'indirizzo www.legavolley.it si potrà accedere al servizio con un pop up che si aprirà in automatico.
Dalle ore 18.30 Pallavolando, la rubrica dedicata al campionato di Serie A1 TIM di Radio Rai 1, seguirà in diretta la partita con collegamenti da Taranto curati dal giornalista con Enzo Del Vecchio.
Il match fra Taranto e Roma sarà, infine, trasmesso in differita televisiva lunedì sera, alle 20.45, su TelePuglia. Sempre il lunedì, alle 20.15 su Telenorba 7 andrà inoltre in onda "Sotto rete", programma d'informazione sul campionato di volley e sulla Prisma condotto da Claudia Carbonara. Sul Digitale Terrestre di Telenorba, come sempre, sarà possibile assistere alla replica dei match ogni giorno per due volte: a partire dalle 15 e dalle 21.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400