Cerca

Domenica 22 Ottobre 2017 | 08:25

Calcio / Serie A - La Sampdoria parla barese

Un bel gol di Cassano al 44' permette alla squadra allenata da Mazzarri di battere il Siena nel primo anticipo della 1ª giornata di ritorno del campionato • L'intervista e il video • Risultati, classifiche e prossimo turno
Calcio / Serie A - La Sampdoria parla barese
Calcio - Serie A - Cassano in Sampdoria Siena GENOVA - La Sampdoria vince il primo anticipo della prima giornata di ritorno. Battuto 1-0 il Siena grazie a una prodezza di Antonio Cassano. Al 44' il gol partita: l'attaccante sfrutta un controllo sbagliato di Rossettini e batte Manninger con un diagonale che colpisce prima il palo e poi entra. In classifica i doriani salgono a quota 28 al sesto posto, mentre il Siena resta a quota 17 al terzultimo posto.

- Un'altra perla di Antonio Cassano regala alla Samp tre punti importanti che la proiettano nelle parti più alte della classifica. Ci vuole infatti una prodezza dell'attaccante barese per stendere un buon Siena che si conferma avversario ostico. Nel primo tempo meglio i bianconeri di Beretta che si esprimono ai livelli delle ultime settimane, la Samp soffre ma sblocca il risultato in chiusura di tempo. Nella ripresa i doriani controllano meglio la situazione, il Siena ci prova però perde in brillantezza non riuscendo a concretizzare. Mazzarri deve rinunciare allo squalificato Campagnaro; a sostituirlo è Lucchini; a centrocampo Volpi viene preferito a Del Vecchio; in attacco la coppia Bellucci-Cassano; indisponibili Kalu, Sammarco e Montella. Beretta lascia in panchina il neo acquisto Riganò che non ha ancora i 90' sulle gambe; De Ceglie ugualmente in campo anche se non al meglio della condizione; in avanti Frick e Maccarone, coadiuvati da Locatelli. Comincia bene la Sampdoria e Cassano dopo 2' fa tremare il Siena: il talento barese fa partire un gran tiro da fuori area che si stampa sulla traversa con Manninger battuto. Il Siena non si tira indietro e si fa vedere in avanti, come all'11' quando Locatelli con una gran botta dalla destra sfiora il palo opposto. Ne esce fuori una partita equilibrata e gradevole. Sul piano del gioco il Siena è più fluido e con le rapide ripartenze mette in difficoltà la retroguardia doriana. La Samp fa girare la palla ma stenta a trovare i corridoi giusti perché il Siena è ottimamente piazzato sul terreno di gioco.
Al 22' rischiano il pasticcio Manninger e Portanova con Cassano in agguato, ma riescono a cavarsela. Come era accaduto 7 giorni fa a Palermo il Siena perde Locatelli dopo una botta alla coscia; al suo posto entra Forestieri. I bianconeri assumono il totale controllo delle operazioni e sfiorano il gol al 35' con un diagonale di Frick e poco dopo con un tiro dal limite di Maccarone. Per fortuna della Samp c'è Cassano che al 44' si inventa il gol del vantaggio: l'attaccante sfrutta un controllo sbagliato di Rossettini e batte Manninger con un diagonale che colpisce prima il palo e poi entra. Nessun cambio ad inizio ripresa, ma dopo 8' c'è spazio per il nuovo esordio di Christian Riganò, reduce dalla breve esperienza in Spagna con il Levante; a lasciargli il posto è Frick. Il Siena è meno brillante della prima frazione e fatica a trovare spazi. Al 19' sfiora il palo Riganò, ma Castellazzi si fa trovare pronto. Dentro anche Alberto per Vergassola. Nella Samp uno stanchissimo Cassano lascia il posto a Bonazzoli. Al 31' Rigano non risce a sfruttare una buona occasione in area e al 33' Castellazzi si oppone a un tiro velenoso di Codrea. Nel finale nulla o quasi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione