Cerca

Mercoledì 18 Ottobre 2017 | 07:41

Un gol contro il Perugia il Bari riprende la corsa

Un gol contro il Perugia il Bari riprende la corsa
TABELLINO

BARI (4-3-3): Guarna 6.5; Sabelli 7, Di Cesare 6, Contini 6, Gemiti 6; Porcari 6.5, Gentsoglou 6.5, Di Noia 5.5 (18' st Boateng 6.5); Sansone 6 (30' st Romizi sv), Maniero 6.5 (49' st Petropoulos sv), De Luca 6.5. In panchina: Micai, Donati, Puscas, Rada, Tonucci, Donkor. Allenatore: Nicola 6.5.

PERUGIA (4-3-3): Rosati 6; Del Prete 6, Volta 6.5, Belmonte 6, Rossi 5.5 (29' st Lanzafame sv); Zebli 5.5 (37' st Didiba sv), Taddei 6, Della Rocca 5.5; Drole 6.5, Di Carmine 5.5 (9' st Ardemagni 6), Spinazzola 6. In panchina: Zima, Comotto, Mancini, Pettinelli. Allenatore: Bisoli 5.5. ARBITRO: Ghersini di Genova 6.5.

RETE: 22' st Sabelli. NOTE: giornata soleggiata; terreno di gioco in condizioni non eccellenti. Ammoniti: Drole, Di Cesare, Taddei. Angoli: 7-3 per il Bari. Recupero: 2'; 6'.

Il Bari ha vinto, per 1-0, contro il Perugia, aggiudicandosi il primo dei tre posticipi della diciottesima giornata del campionato di serie B. Allo stadio San Nicola, la squadra pugliese si è imposta di misura, al termine di un match molto tattico, decisamente non bello e avaro di emozioni (solo due tiri in porta per parte). A decidere la gara è stato Sabelli, in gol a metà ripresa, dalla distanza, con una botta di destro diretta proprio sotto l’incrocio dei pali.

Con questa vittoria i galletti si sono confermati terza forza del campionato, a quota 35 punti, a sole due lunghezze dal tandem di testa composto da Cagliari e Crotone.

Nei padroni di casa, orfani di Del Grosso, Defendi e Rosina, Davide Nicola ha puntato sul modulo 4-3-3, inserendo in avvio Sabelli, Di Cesare, Contini e Gemiti a protezione di Guarna; Porcari, Gentsoglou e Di Noia a centrocampo; con Sansone, Maniero e De Luca nel tridente offensivo.
Schieramento speculare per gli ospiti, privi di diverse pedine a centrocampo e in attacco. Pierpaolo Bisoli ha dato inizialmente fiducia a Del Prete, Volta, Rossi e Belmonte, schierati davanti a Rosati; a Zebli, Taddei e Della Rocca, posizionati nella zona nevralgica, e a Di Carmine, Spinazzola e Drole, responsabili della fase offensiva. Da segnalare, oltre al gol, una buona conclusione di Gentsoglu, al 40' del primo tempo, che ha sparato da buona posizione colpendo l'esterno della rete, e una buona uscita di Guarna sui piedi di Drole al novantesimo minuto. Per il resto del match pochi sussulti e qualche timida conclusione dalla distanza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione