Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 06:33

Nicola: il Bari con il Perugia deve giocare con rabbia e umiltà

Nicola: il Bari con il Perugia deve giocare con rabbia e umiltà
BARI – "Dovremo avere una rabbia incredibile, da cani randagi. Ci vorrà grande pazienza. Dobbiamo giocare senza nomi sulle magliette, con atteggiamento umile e attenzione nell’occupare sempre la posizione giusta. Conta la testa, se giochiamo con la fame di punti siamo competitivi, dobbiamo avere mentalità da provinciale, cioè voglia di lottare con umiltà": il tecnico del Bari Davide Nicola, alla vigilia della gara interna contro il Perugia, ha auspicato di vedere in campo una formazione più compatta e determinata.

L'allenatore non ha offerto indicazioni sulla formazione, ma potrebbero esserci delle novità in attacco (Rosina è acciaccato e al suo posto potrebbe giocare Sansone, apparso in crescita nella trasferta di Modena). "Noi abbiamo equilibri come tutte le prime quattro in classifica – ha tagliato corto – una identità ben definita e alcuni giocatori stanno bene. Gioca chi mi sembra più motivato. Donkor è rientrato".

Tra le criticità verso la sfida con gli umbri c'è il numero dei diffidati ("ne abbiamo quattro importanti") e l’intensità di gioco ("A Modena non abbiamo avuto la giusta lettura delle altezze di campo"), mentre queste saranno, per Nicola, le armi da usare domani: "Ordine e compattezza: non siamo una squadra molto fisica, ma imbrigliamo gli avversari e siamo efficaci nell’attaccare con gli esterni".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione