Cerca

calcio

Di Cesare: contro lo Spezia
non ci siamo risparmiati

L’analisi del primo pari del 2016 dei pugliesi del difensore Valerio Di Cesare, uno degli elementi più positivi del gruppo nella stagione

Valerio Di Cesare

Valerio Di Cesare

BARI - «Il Bari contro lo Spezia non si è risparmiato. Il tecnico Camplone ci avevo chiesto, alla vigilia, di metterci personalità, coraggio e aggressività. Caratteristiche che non sono mancate. Abbiamo giocato tutti i novanta minuti concedendo poco e andando diverse volte anche vicini al gol»: è questa l’analisi del primo pari del 2016 dei pugliesi del difensore Valerio Di Cesare, uno degli elementi più positivi del gruppo nella stagione.
«Purtroppo - spiega ancora soffermandosi sulla scarsa concretezza del reparto offensivo - non siamo riusciti a sfruttare le 4-5 occasioni nitide create. Abbiamo anche segnato, ma in questa prima parte del campionato siamo sfortunati con le decisioni arbitrali». Di Cesare si è distinto tra i migliori in campo nella gara ligure: «Sono contento di questo ma avrei preferito vincere la partita».

Uno sguardo sulla classifica. «Nelle prime posizioni - analizza - si corre tanto anche se qualcuno ha pagato la sosta del campionato. Dovremmo, invece, stare attenti a noi stessi a quello che facciamo. Da qui alla fine giocheremo 20 finali senza possibilità di sbagliare. Ad aprile poi tireremo le somme». Infine, un pensiero alle voci di mercato che lo vedono ricevere tante attenzioni (anche da club di A) e al prossimo impegno contro il Vicenza al San Nicola: «Se fossero vere le voci, possono fare solo piacere ma continuo il percorso iniziato con il Bari e non mi lascio distogliere. Il Vicenza? Di fronte troveremo una squadra che sta a mille dopo la vittoria di ieri. Non possiamo fare passi falsi», conclude Di Cesare. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400