Cerca

Il Bari come un diesel segna e travolge l'Ascoli  Davide Nicola: cresciamo

Il Bari come un diesel segna e travolge l'Ascoli  Davide Nicola: cresciamo
BARI (4-3-3): Guarna 6; Sabelli 7, Di Cesare 6, Contini 6, Gemiti 6; Porcari 6.5 (36'st Romizi sv), Gentsoglou 6.5, Valiani 7; Rosina 6.5 (29'st Sansone sv), Maniero 6.5, De Luca 6 (19'st Boateng 6). In panchina: Micai, Donati, Di Noia, Puscas, Rada, Tonucci. Allenatore: Nicola 7.

ASCOLI (3-5-2): Svedkauskas 7; Canini 5, Milanovic 5.5, Mengoni 5.5; Almici 5.5, Addae 5.5 (24'st Giorgi 5.5), Pirrone 5.5, Grassi 5.5 (1'st Petagna 5), Pecorini 5 (35'st Jankto sv); Bellomo 5.5, Cacia 5. In panchina: Ragni, Perez, Berrettoni, Caturano, Altobelli, Del Fabbro. Allenatore: Mangia 5.

ARBITRO: Serra di Torino 6.5 RETI: 41'pt Valiani, 2'st Rosina (rig), 23'st Maniero. NOTE: spettatori 17.522 (paganti 6.109, abbonati 11.026, mini abbonamenti 387) per un incasso di Euro 100.410,52. Ammoniti: Pecorini, Maniero, Giorgi. Angoli: 9-3 per il Bari. Recupero: 2'; 3'.

Il Bari torna in campo dopo il pareggio sul campo del fanalino di coda Como e ospita il pericolante Ascoli, riuscendo a confezionare una partita perfetta, che ha vinto per 3 a 0, segnando anche il primo rigore dell'anno.
Tre gol e una prestazione impeccabile davanti ai diciassettemila del San Nicola: il Bari ha battuto con un risultato netto l’Ascoli dell’ex tecnico Devis Mangia, salendo temporaneamente al secondo posto in classifica a quota 32 punti, appaiando il Cagliari.
I pugliesi hanno rotto l’equilibrio con un gol di sinistro di Valiani (quarto centro stagionale) su assist di Sabelli al 41'. Nella ripresa Rosina ha realizzato il raddoppio su rigore (al 2'), concesso per fallo di mano di Canini; Maniero (sesta marcatura) ha chiuso i conti al 23' su cross sempre di Sabelli.

PARTITA CON VIP - Bari-Ascoli al San Nicola è stata seguita in curva nord dalle 'bandierè Sandro Tovalieri e Gegè Gerson, sommersi di richieste di autografi e foto. Tovalieri ieri ha presentato in libreria la sua autobiografia "Cobra" (Ultra). In tribuna autorità era presente Luciano Moggi, già dirigente della Juve pre-Calciopoli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400