Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 07:27

Nicola: contro l'Ascoli affamati e umili

Nicola: contro l'Ascoli affamati e umili
BARI – "L'Ascoli verrà a fare la partita, come da filosofia di Devis Mangia: noi dovremo essere affamati, umili e praticare un pressing asfissiante alto e basso. Voglio vedere fame dal primo minuto": il tecnico Davide Nicola ha presentato con queste coordinate la gara di domani al San Nicola contro i marchigiani.
Sugli avversari ha poi aggiunto che "l'Ascoli è un avversario temibile, ha beneficiato del mercato lungo, prendendo giocatori di serie A, che abbiamo seguito anche noi. Ritroverò l’ex Bellomo? Era nella mia lista questa estate, mi piace come giocatore, poi sono state delle situazioni diverse ed è rientrato da un infortunio che ha avuto in estate". "Di sicuro con Giorgi, Cacia, Bellomo e Grassi – ha aggiunto – i piceni hanno un alto tasso di imprevedibilità oltre a indiscutibile qualità".

Intanto il campionato si avvia allo snodo di dicembre con sei partite in ventitrè giorni. "Non c'era mai stato in serie B un periodo così – ha detto ancora – Non ci saranno settimane piene dove hai possibilità di recuperare. Sarà un momento topico, saranno impiegati tutti i nostri giocatori". Infine un elogio per Boateng e un accenno al suo Bari ideale: "King può spaccare una partita, mi aspetto che abbia maggiore convinzione in fase conclusiva. Dobbiamo poi goderci la costruzione di qualcosa che vivi strada facendo. Immagino una squadra che attacchi gli spazi in maniera imprevedibile, con a centrocampo un vertice basso davanti alla difesa", ha concluso Nicola.
Sulla formazione la novità sarà il rientro in regia (dalla squalifica) di Gentsoglou, mentre in difesa ci sarà un ballottaggio tra Rada, Contini e Di Cesare per due maglie. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione