Cerca

Calcio / Bari - Perinetti: «Non faremo grandi cose»

La squadra ha in rosa ben quattro esterni (Bonanni, Tabbiani, Galasso e Desideri) ma il direttore sportivo cerca sul mercato di ingaggiare un nuovo tornante: «Santoruvo? Se dovesse arrivare una offerta irrinunciabile opereremmo di conseguenza». Arriva Jadid
Calcio / Bari - Perinetti: «Non faremo grandi cose»
BARI - Il Bari ha in rosa ben quattro esterni (Bonanni, Tabbiani, Galasso e Desideri) ma il direttore sportivo, Giorgio Perinetti, cerca sul mercato di ingaggiare un nuovo tornante. «Non faremo grandi cose. Stiamo lavorando per intervenire sugli esterni. Nel gioco di Conte - spiega il ds - sono fondamentali i tornanti, e per questo ci stiamo muovendo. Altri interventi? Vedremo». Di fatto, il nuovo allenatore non considera adatti gli elementi in organico e chiede giocatori che abbiano nel proprio bagaglio maggiore dinamismo e capacità di saltare l'avversario.
Per la retroguardia, intanto, non ci saranno di sicuro stravolgimenti. «La fase difensiva deve essere meglio organizzata - insiste - non è un problema di uomini». In attacco, invece, la situazione è in evoluzione. Ganci e Santoruvo potrebbero rientrare in un valzer di punte. Perinetti nicchia. «Santoruvo è uno nostro punto di riferimento per l'attacco - conclude Perinetti - e partirà in un solo caso: se dovesse arrivare una offerta irrinunciabile e in quel caso opereremmo di conseguenza». Il ds, estimatore della punta bitontina, è convinto che potrebbe essere valorizzato dal gioco di Conte, e soprattutto non ne sottovaluta le doti temperamentali e realizzative.
Sul fronte delle partenze, il tornante Desideri (acquistato con un blitz primaverile dalla Samb, dopo una stagione molto brillante sul piano del gioco e delle realizzazioni) sembra destinato a ritornare nelle Marche, al pari del centrocampista Sergeant, che potrebbe accasarsi in Belgio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400