Cerca

Basket, Cantù Brindisi 100-103 pugliesi ok ai supplementari

Basket, Cantù Brindisi 100-103 pugliesi ok ai supplementari
BRINDISI – Sono stati denunciati per istigazione alla disobbedienza, manifestazione non autorizzata, accensioni ed esplosioni pericolose, adunata sediziosa e vilipendio alle Forze armate, i 16 manifestanti ritenuti appartenenti a cellule anarco-insurrezionaliste, e che fanno parte del gruppo di circa venti persone che, con il volto coperto, nel pomeriggio hanno lanciato pietre, fumogeni e bombe carta all'indirizzo del Centro di identificazione ed espulsione di Restinco (Brindisi). A quanto appurato dai poliziotti della questura di Brindisi, erano su quattro autovetture, una sola delle quali non è stata bloccata. Potrebbe trattarsi delle stesse persone che domenica scorsa, così come riscontrato dagli investigatori, si erano recate sempre all'esterno della struttura e avevano lanciato biglie con all'interno fogli di carta contenenti le istruzioni per evadere. Il Cie di Brindisi ha riaperto i battenti il 6 ottobre scorso. Anche oggi agli immigrati è stato mostrato un numero di telefono da contattare sempre per la medesima ragione. Tra le sedici persone condotte in questura ci sono anche quattro donne: provengono da Asti, da Taranto e dalla provincia di Lecce. Sono stati inoltre sequestrati due striscioni con diversi slogan e volantini di matrice anarchica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400