Cerca

Sabato 21 Ottobre 2017 | 15:57

Biancorossi frenati dal Novara si salvano grazie a un autogol

Biancorossi frenati dal Novara si salvano grazie a un autogol
BARI - Frenata interna nella corsa del Bari verso la vetta della classifica: i pugliesi sono stati bloccati sull'1-1 al San Nicola dal Novara, squadra tra le più in forma del torneo. L’undici di Nicola, che è riuscito a pareggiare solo nel recupero e su autogol, ha ricevuto dal suo pubblico tanti fischi e pochi applausi.
I piemontesi sono passati in vantaggio nel primo tempo con Faragò al 21', mentre il pari è arrivato al 93': Faraoni ha deviato nella porta di Da Costa una conclusione di De Luca, per il pari del Bari.
Nella prima parte della gara le innovazioni nella formazione introdotte da Nicola (Puscas in avanti, Gentsoglou a centrocampo con Di Noia e Romizi, e Donkor terzino) avevano dato la fluidità mancante alla manovra dei pugliesi. Nella ripresa l’innesto di Maniero e De Luca ha dato la necessaria brillantezza per riequilibrare il risultato.

BARI (4-3-3): Guarna 5.5; Donkor 6.5 (33'pt Sabelli 5.5), Di Cesare 6, Rada 6, Del Grosso 5.5; Porcari 6, Gentsoglou 6 (10'st De Luca 6), Di Noia 6; Rosina 6, Puscas 5.5 (18'st Maniero 5), Sansone 5.  In panchina: Micai, Romizi, Donati, Boateng, Contini, Gemiti.  Allenatore: Nicola 6.

NOVARA (4-2-3-1): Da Costa 6; Faraoni 5, Troest 6, Poli 6, Dell’Orco 6; Casarini 6, Viola 6; Faragò 6.5 (45'st Signori sv), Gonzalez 6 (49'st Vicari sv), Corazza 6 (19'st Rodriguez 6); Galabinov 6.  In panchina: Tozzo, Buzzegoli, Schiavi, Dickmann, Manconi, Evacuo.  Allenatore: Baroni 6.  ARBITRO: Ripa di Nocera Inferiore 6 RETI: 21'pt Faragò, 48' st aut. Faraoni.  

NOTE: spettatori 16.522 (paganti 5.496, abbonati 11.026) per un incasso di euro 85.548,42.

Ammoniti: Faraoni, Gentsloglou, Dell’Orco, Sansone, Viola, Di Noia, Porcari. Angoli 4-3 per il Bari.
Recupero: 3'; 4'.

LO STRISCIONE PER IL GIOVANE UCCISO - "Ciao Beppe, fratello biancorosso": con un striscione lungo circa 20 metri è stato ricordato dagli amici tifosi del Bari, in curva nord al San Nicola, Giuseppe Sciannimanico, il 28enne agente immobiliare ucciso in un agguato. Beppe è stato salutato anche con uno stendardo raffigurante il suo volto sorridente e il testo "c'ero, ci sono e ci sarò": era sempre stato un appassionato del Bari. Un centinaio di amici di Sciannimanico assiste alla gara Bari-Novara alle spalle dello striscione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione