Cerca

Martedì 19 Settembre 2017 | 15:37

Calcioscommesse, Ranocchia: «Salernitana, match fu regolare»

Calcioscommesse, Ranocchia: «Salernitana, match fu regolare»
BARI - "Contro la Salernitana fu una partita regolare, non accadde nulla di strano. Fu una partita accesa, come tutte quelle giocate nei campi del Sud, ed io segnai anche un gol". Così Andrea Ranocchia, attuale difensore dell’Inter e della nazionale italiana, che è stato ascoltato, stamattina, come testimone durante l’udienza del processo sul calcio scommesse in corso a Bari sulle presunte combine relative alle due partite di serie B Bari-Treviso e Salernitana-Bari.
Secondo la tesi della Procura del capoluogo pugliese le due gare furono vendute per 220mila euro complessivi. Ranocchia è stato sentito solamente su Salernitana-Bari del 23 maggio 2009, finita 3-2. "Noi eravamo già matematicamente promossi in serie A - ha ricordato Ranocchia - ma nonostante questo giocammo la nostra partita. Il nostro mister, Antonio Conte, ci spronò a restare concentrati e ad andare a Salerno per vincere ancora".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione