Cerca

Giovedì 19 Ottobre 2017 | 20:17

Tennis, Pennetta inizia male battuta da Halep al Masters

Tennis, Pennetta inizia male battuta da Halep al Masters
ROMA  – Comincia con una sconfitta, secca, l’ avventura di Flavia Pennetta alle Wta Finals di Singapore, mentre Maria Sharapova, al primo match completo dopo quasi quattro mesi, debutta con una bella vittoria.

Alla prima partecipazione al Masters tra le otto migliori dell’anno, la 33enne brindisina incappa in una Simona Halep grintosa, determinata a vendicare la sconfitta subita un mese e mezzo prima in semifinale agli Us Open, che ha proiettato l’ azzurra verso il suo primo titolo Slam (e il primo di un’ italiana a Flushing Meadows).

Il primo match di singolare del torneo – che si disputa sul veloce indoor dello Sports Hub della città-Stato asiatica – ha visto la 24enne romena, numero 2 del mondo e finalista l’anno scorso (ko con Serena Williams), imporsi per 6-0 6-3, in un’ora e 10', su Flavia, aggiudicandosi la seconda delle loro sei sfide. Senza storia il primo set, più combattuto il secondo, fino al break decisivo nell’ottavo game.

La Halep "ha giocato veramente bene", ha ammesso la Pennetta. "Vorrei aver giocato un pò meglio ma ho ancora le mie chance, ho altri due match, vedremo quel che succede", ha aggiunto, sottolineando: "Mi piace davvero giocare in questo evento". Felice del ritorno a Singapore, la romena, elogiando l’azzurra, ha spiegato di aver espresso il suo miglior tennis nel primo set e di aver faticato di più nel secondo. "Ogni match qui è come la finale di uno Slam", ha concluso.

Più lungo (due ore e 47') e combattuto l’incontro, il secondo del Girone Rosso, tra la Sharapova e Agnieszka Radwanska: si è affermata in rimonta la russa, a lungo ferma per infortuni dopo  Wimbledon (nei quarti di finale l’ultima vittoria) e costretta al ritiro durante il match di rientro a Wuhan a fine settembre.  Apparsa in buona forma, efficace nel servizio (8-2 gli ace) e ritrovata la combattività dei tempi migliori, la bella Masha - per l’ottava volta al Masters, che ha vinto nel 2004 – si è imposta per 4-6 6-3 6-4 sulla polacca, battendola per la 13/a volta in 15 sfide.

Nel terzo set la 26enne Radwanska, alla settima partecipazione alle Finals, ha rimontato da 2-5 a 4-5. La 28enne siberiana ha quindi sprecato con un doppio fallo il primo match point; ma, sul secondo, Aga ha messo in rete.
 La prima giornata del Masters ha dunque rispettato il ranking: la numero 2 e la numero 3 del mondo hanno prevalso rispettivamente sulla 8 e sulla 6. Domani debuttano le tenniste del Girone Bianco: prime a scendere in campo, la spagnola Garbine Muguruza e la ceca Lucie Safarova; poi si affronteranno  la ceca Petra Kvitova e la tedesca Angelique Kerber.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione