Cerca

Abodi soccorre Paparesta «Carte viste, Bari trasparente»

Abodi soccorre Paparesta «Carte viste, Bari trasparente»
MILANO - L'accusa mossa al patron del Bari Gianluca Paparesta dalla Procura di Milano, su presunti finanziamenti mascherati attraverso l’advisor Infront, che ha tra l’altro procurato all’ex fischietto l’iscrizione nel registro degli indagati a Milano per ostacolo all’attività di vigilanza della Covisoc, è stata al centro oggi dell’assemblea della Lega Serie B.

È stato il presidente della Lega cadetta Andrea Abodi a presentare ai rappresentanti delle squadre la posizione della squadra pugliese, dopo aver ricevuto la documentazione relativa dallo stesso Paparesta. «Il presidente del Bari mi ha presentato tutta la documentazione e io ho informato l’assemblea sulla posizione del Bari, società che ha dimostrato molta trasparenza – ha commentato Abodi al termine dell’incontro -. Dai dati si evince che il pagamento della sponsorizzazione è stato fatto 'Italia su Italià, e non ci sono fondi neri o conti all’estero».

«C'è piena fiducia nei confronti di chi sta conducendo le indagini, ma anche nei confronti di una società che finora è sempre stata trasparente» ha aggiunto Abodi, che a chi gli chiedeva se non fosse eccessiva la somma della sponsorizzazione sospetta ha risposto: «Non mi sembra eccessiva la somma pagata per la sponsorizzazione del Bari. Secondo me il Bari vale molto di più dei 460mila euro pagati».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400