Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 11:21

Bari-Lanciano 1-0 è la terza vittoria di fila

Bari-Lanciano 1-0 è la terza vittoria di fila
BARI – Convincente e sofferta vittoria del Bari (terza di fila) al San Nicola con il Lanciano, davanti a ventimila spettatori: decisivo è risultato l’eurogol al 34' di Valiani (destro a giro nel sette) ma la prova dell’undici allenato da Davide Nicola è stata molto ordinata e efficace soprattutto nella prima ora di gioco. I tre punti valgono il secondo posto in classifica alle spalle del Cagliari.

Gli abruzzesi, remissivi in avvio, hanno spinto solo nel finale e nel recupero hanno sfiorato il pari su punizione di Mammarella. Indovinate, infine, le sostituzioni del Bari nella seconda parte della ripresa: gli innesti di Porcari, Sansone e Di Noia hanno dato maggiore equilibrio alla fase di interdizione, confermando il valore della panchina biancorossa.

NICOLA: MIGLIORAMENTI IN GESTIONE PALLA -  "Abbiamo lavorato bene in settimana, ho visto miglioramenti nella gestione oculata della palla. Potevamo chiudere con più di un gol, perchè alla fine una punizione o un cross poteva riaprire la gara. Non sono un talebano, quando bisogna gestire, è necessario farlo con equilibrio": così ha commentato la terza vittoria di fila il tecnico del Bari, Davide Nicola, soddisfatto dell’1 a 0 con il Lanciano.
"Non volevo si forzasse moltissimo. Mi aspettavo che gli avversari giocassero più da dietro. Alla fine stanchi o timorosi di vincere, abbiamo rischiato qualcosa. Non si può essere perfetti alla settima gara", ha aggiunto.

"Noi potevano essere più pratici – ha insistito Nicola – semplificando la giocata in alcune occasioni". Infine la classifica: "Siamo secondi? Non mi impressiono, perchè in tre punti ci sono dieci squadre dietro il Cagliari".
"Per le occasioni da gol create, il pareggio sarebbe stato più giusto. Se si analizza la gara, fa rabbia fare una prestazione del genere e tornare a casa con zero punti. Abbiamo avuto due buone occasioni nel primo tempo con Ferrari e con una palla di Lanini nella ripresa": per il tecnico del Lanciano, Roberto D’Aversa il risultato finale non rende onore alla prova della sua squadra.

"La prova di Lanini? Dall’inizio quando ha giocato non ha fatto nulla. Quando entra nel finale può dare davvero fastidio. In ogni caso noi siamo più piccoli rispetto a club con rose molto attrezzate e perciò dateci qualche speranza. Abbiamo meno qualità ma valori e organizzazione per fare buoni risultati", ha concluso D’Aversa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione