Cerca

Il prefetto di Latina vieta trasferta tifosi biancorossi

Il prefetto di Latina vieta trasferta tifosi biancorossi
BARI - In occasione del prossimo incontro di calcio Latina – Bari che si svolgerà sabato 03 ottobre nello stadio Comunale “Francioni” di Latina alle ore 15.00, il Prefetto della Provincia di Latina  ha emesso un provvedimento di divieto di vendita dei tagliandi di ingresso ai residenti nella Regione Puglia, con contestuale sospensione dei programmi di fidelizzazione per i supporter della F.C. Bari. Il provvedimento, datato 29 settembre,  è motivato da ragioni di ordine e sicurezza pubblica.

Si spegne così la sperenza dei supporters biancorossi di partecipare alla prossima trasferta del Bari. Un’indicazione che ha colto di sorpresa tanto i sostenitori baresi, quanto la società di Gianluca Paparesta, alla luce dei rapporti tutt’altro che tesi tra la tifoseria pugliese e quella di Latina, nonché constatando la totale assenza di incidenti nei precedenti tra le due formazioni che a giugno 2014 si sono incrociate anche nelle semifinali dei playoff per la promozione in serie A. La questione è stata comunque sollevata ieri dallo stesso Paparesta, durante in consiglio di Lega di serie B, ottenendo la disponibilità a cercare una soluzione anche da parte del presidente Andrea Abodi. Nelle ultime ore, il presidente del Bari ed Abodi stanno quindi dialogando con la Prefettura di Latina, nel tentativo si sbloccare la vendita dei tagliandi anche ai residenti in Puglia.

L’auspicio era quello di ottenere il via libera, almeno per i possessori di tessera del tifoso. Restano poi da capire quali siano i dati che abbiano spinto l’Osservatorio a sconsigliare la trasferta laziale ai baresi. Possibile che abbia inciso il lancio di bottigliette d’acqua dal settore occupato dal pubblico pugliese nell’incontro disputato a Crotone, così come c’è chi ritiene che abbia influito pure lo scoppio di due bombe carta (nella notte tra sabato e domenica) nei pressi dell’hotel Parco dei Principi, dove alloggiava l’Avellino. Vito Vasile, proprietario dell’albergo, ha confermato la volontà di riconoscere una ricompensa (di 5mila euro) a chi agevolerà il riconoscimento degli autori del gesto. La squadra, intanto, ha iniziato la preparazione della gara: ieri non si sono allenati Di Cesare e Romizi per lievi acciacchi che non ne dovrebbero compromettere la presenza a Latina. Salteranno il match, invece, Contini (che deve scontare un’altra giornata di squalifica), nonché Tonucci e Camara che stanno svolgendo le terapie per smaltire i rispettivi infortuni. La truppa di Davide Nicola, infine, lavorerà per l’ultima settimana a Noicattaro: sono quasi terminati, infatti, i lavori di rifacimento del manto erboso e dell’impianto di drenaggio dell’antistadio che dovrebbe tornare fruibile fin da martedì prossimo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400