Cerca

Tennis, Pennetta batte la Vinci e trionfa agli Us Open 7-6 6-2 «Mi ritiro alla fine della stagione»

Tennis, Pennetta batte la Vinci e trionfa agli Us Open 7-6 6-2   «Mi ritiro alla fine della stagione»
 (di Alessandra Baldini)
Un finale tutto italiano agli Us Open con le amiche di una vita che si contendono sul campo, e poi dopo la finale, il premio più ambito degli US Open con Roberta Vinci minaccia di prendere lei la coppa e la busta da 3,3 milioni di dollari destinata a Flavia Pennetta. "Possiamo permetterci di fare così, giochiamo assieme da quando avevamo nove anni", spiega Flavia, la prima italiana a vincere mai a Flushing Meadows. E poi l’annuncio shock: "Mi ritiro dal tennis".

Insomma, un colpo di scena dietro l’altro, mentre alla fine sullo stadio cominciano a cadere i primi goccioloni di un diluvio universale annunciato che inonda il campo subito dopo la premiazione.

"Viva l’Italia" ma anche "Viva la Puglia": due stentorei boati avevano salutato l’inizio della sfida della brindisina e della tarantina.

Ciara apre le danze con un vibrante God Bless America, ma poi è un Bocelli che fa da colonna sonora al momento in cui Renzi è inquadrato sul maxischermo con il preisdente del Coni Giovanni Malagò. Tantissime celebrità: Michael Douglas e Catherine Zeta Jones, Robert Redfortd, Stanley Tucci, il cantante James Taylor, Queen Latifah, Gabrielle Union di "Bring it on" col marito Dwayne Wade dei Miami Heat. Molti venuti pensando alla Williams: "Tutti qui sono agli Open per vedere la Williams", ha ammesso la Union su Twitter, "Continuiamo a parlare della sua grandezza".

 C'è anche Fabio Fognini, tornato a New York per godersi la storica finale della fidanzata Pennetta L’azzurro aveva lasciato i campi di Flushing Meadows per tornare in Italia nei giorni scorsi, dopo l’eliminazione dal torneo americano ad opera di Feliciano Lopez. Nel turno precedente l’italiano aveva sconfitto, al termine di un entusiasmante match in rimonta di due set, Rafael Nadal.

"E' stato difficile. Difficile giocare contro una che conosci cosi” bene", ha detto Roberta, memore delle ore passate con Flavia sulla terra rossa del Tennis Club Vaccarella. E da lei e dalla Pennetta arriva un grazie a Renzi che è poi è passato a salutare le atlete.

ESPLOSIONE DI GIOIA A BRINDISI -  Esplosione di gioia a Brindisi dopo la vittoria di Flavia Pennetta negli Us Open di tennis. Un fragoroso applauso ha salutato l’impresa della tennista di casa tra coloro che al Circolo tennis Brindisi, dove Flavia ha mosso i primi passi, hanno guardato la partita davanti a due maxischermi.
Festa anche nel centro di Brindisi, dov'era stata allestita un’altra postazione per il pubblico. Il silenzio ha smorzato per qualche istante i festeggiamenti al momento dell’annuncio di Flavia che ha detto al mondo, da regina di Flushing Meadows, che lascerà il tennis. Poi, un nuovo applauso e ancora esultanza.

DELUSIONE A TARANTO, MA APPLAUSI PER LA VINCI - Comprensibile delusione, ma tanti applausi per Roberta Vinci a Taranto, dov'era stato allestito un maxischermo in piazza della Vittoria, per assistere alla finale degli Us Open. "Il sogno – ha commentato la delegazione Coni di Taranto, – si è infranto, ma Roberta Vinci è stata formidabile. Malgrado la sconfitta, siamo felici, soddisfatti e orgogliosi, perchè una nostra concittadina è entrata nella storia dello sport italiano". In piazza decine di persone si sono radunate per assistere alla finalissima e hanno sperato fino all’ultimo istante in una rimonta di Roberta Vinci. Alla fine solo applausi per la tennista tarantina. "Bravissima lo stesso", hanno commentato.

MATCH TRA VERE AMICHE -  Siparetto in mondovisione per le due amiche Flavia Pennetta e Roberta Vinci durante la premiazione della finale dell’Us Open, vinta dalla brindisina. Tra risate e abbracci, con la Vinci che tentava di rifilare il suo piatto d’argento alla "rivale", Pennetta ha sottolineato che il match si era svolto tra due "vere amiche".

LA VINCI - "Grazie, grazie di essere venuti. Ho perso in finale, ho perso da Flavia e sono molto felice per lei". Queste le prime parole di Roberta Vinci alla premiazione della finale dell’Us Open femminile, dopo essere stata sconfitta dall’amica Flavia Pennetta. "Forse ero un pò stanca e magari si è visto nel primo set. Lei ha fatto meglio di me, devo solo farle le congratulazioni".  "Battere Serena Williams è stata una emozione indescrivibile. E’ ancora difficile per me rendermi conto di cosa sono riuscita a fare. Le ho infranto un sogno": così Roberta Vinci torna sulla storica vittoria in semifinale agli Us Open contro la numero uno al mondo, Serena Williams.

RENZI - "Ma cosa avete combinato?": così dopo la finale degli Us Open vinta da Flavia Pennetta su Roberta Vinci il premier Renzi si è a loro rivolto. "Oggi l’Italia ha sorpreso l’America", ha aggiunto, parlando di "una storia straordinaria e di una bellissima pagina scritta da due donne del sud". "Flavia e Roberta ci insegnano la determinazione, la volontà di non arrendersi. Hanno dimostrato all’Italia – ha aggiunto - che quando ci si crede fino in fondo anche traguardi che sembrano impossibili si possono raggiungere".

PENNETTA - "Non ho mai pensato che sarei potuta essere una campionessa. E’ una grande sorpresa per me, un sogno che diventa realtà": così Flavia Pennetta al termine della finale vinta agli Us Open contro Roberta Vinci.
"E' stato bello giocare con un’amica", ha affermato. "Un mese fa ho preso una grande decisione. E questo è il modo migliore per dire addio al tennis": così Flavia Pennetta sulla sua intenzione di ritirarsi dalle scene. "Sono veramente felice. E’ quello che tutti i giocatori vogliono: uscire di scena con un grande trofeo".

LA MAMMA DI FLAVIA - "Quando si arriva a una certa età, per una donna è così. Diventa importante organizzarsi anche fuori dal campo". Lo ha detto la mamma di Flavia Pennetta, Concita, durante i festeggiamenti al Ct Brindisi per la vittoria agli Us Open, rispondendo alle domande sulle ragioni del ritiro. Da tempo si vocifera delle possibili nozze con Fabio Fognini, n. 32 del ranking mondiale, che ieri è volato a New York per seguire la finale al termine della quale Flavia è stata incoronata regina a Flushing Meadows.

PRESIDENTE EMILIANO -  "Brava Flavia, brava Roberta, simbolo della Puglia che lotta e che vince, la Puglia che sa farsi amare nel mondo. Vi aspettiamo per festeggiare insieme". Lo scrive su Facebook il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, commentando la finale degli Us Open di tennis tra le due atlete pugliesi.
"Ci avete fatto emozionare con la vostra semplicità, con la vostra grinta, con la vostra amicizia" aggiunge il governatore. "La coppa poteva andare solo ad una di voi – conclude – ma gli applausi dell’Artur Ashe Stadium e di tutta Italia erano per entrambe". Intanto su Twitter l’assessore alla Cultura della Regione Puglia, Gianni Liviano, ha scritto che chiederà "a Emiliano di nominare Flavia Pennetta e Roberta Vinci ambasciatrici della Puglia nel Mondo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400