Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 17:57

Aggredita donna arbitro, il Coni chiede interventi duri alla Figc

Nel corso della partita di calcio in 1^ categoria Surbo - Mariano Scorrano il direttore di gara Serena Aurora ha sospeso l'incontro dopo essere stata accerchiata e spintonata. Il presidente Sannicandro: «Basta tolleranza. Squalifiche del campo e, se necessario, radiazioni per i club responsabili»
BARI - Radiare le società di calcio non in grado di garantire la sicurezza di arbitri e atleti, e pesanti squalifiche dei campi: è quanto il Coni Puglia chiede alla Federcalcio in casi come l'episodio avvenuto domenica in prima categoria sul neutro di Castri, tra Surbo e Scorrano, dove un arbitro donna è stata assalita in campo da due tifosi. Ecco il testo della lettera inviata dal presidente del Coni Puglia Elio Sannicandro a Vito Tisci, presidente regionale della Federcalcio, in cui si richiede l'apertura di una inchiesta.
«Ancora una volta dai livelli di base delle attività sportivo-dilettantistiche poste sotto la nostra tutela continuano ad emergere episodi di intolleranza ed antisportività nei confronti di chi, con passione ed abnegazione, si mette a disposizione del mondo dello sport per garantirne l'equilibrio e la correttezza. Mi riferisco all'ultimo caso di aggressione all'arbitro verificatosi nel corso della partita di calcio in 1^ categoria Surbo - Mariano Scorrano, allorquando l'intemperanza di alcuni presenti ha costretto l'arbitro, Serena Aurora (dunque, oltretutto una donna), a sospendere l'incontro dopo essere stata accerchiata e spintonata. Una simile condotta non può più essere tollerata e deve essere bloccata con tutti i mezzi di cui dispone la giustizia sportiva. Pertanto, dopo gli opportuni accertamenti, La invito ad intervenire con la massima severità prevedendo la squalifica del campo ed anche la radiazione di quelle Società che non riescono a tutelare la sicurezza di arbitri ed atleti. Con l'auspicio che, condividendo con noi lo stato d'animo profondamente offeso nello spirito etico che muove il nostro mondo di sportivi, possano essere presi provvedimenti esemplari, Le invio i più cordiali saluti».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione