Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 04:56

Bianchi più vicino il Bari lima i dettagli Perugia-Bari 1-0: decide Volta al 3'

Bianchi più vicino il Bari lima i dettagli Perugia-Bari 1-0: decide Volta al 3'
di FABRIZIO NITTI

ROCCAPORENA (PERUGIA) - Bianchi e il Bari sempre più vicini. L’attaccante bergamasco potrebbe sciogliere le riserve nel giro di pochi giorni, salutare il Bologna, società con la quale è vincoltato per altri due anni, e abbracciare il progetto biancorosso, un progetto che ritiene interessante e ambizioso, in linea con le sue stesse aspettative di vivere una stagione da protagonista. Il passo avanti, forse quello decisivo, si è compiuto nella mattinata di ieri. Chiariamo una cosa, intanto, non certo secondaria. Il club barese ha già fatto per intero la propria parte, raggiungendo l’accordo con il Bologna e mettendo sul piatto della bilancia una parte cospicua dei 700 mila euro di ingaggio del calciatore (la metà uscirà dalla casse di Fc Bari 1908).Dicevamo della giornata di ieri. Riccardo Bianchi, fratello e procuratore di Rolando, si è ritrovato faccia a faccia con Corvino a Milano, per cercare di risolvere alcuni dettagli che regolano il contratto della punta bergamasca con il club emiliano. Dall’incontro, molto cordiale, è emersa la volontà di Bianchi di voler accettare il trasferimento in Puglia e la volontà del Bologna e dell’entourage dell’attaccante di trovare una soluzione. Soluzione, a quanto pare, molto vicina e che già nei prossimi giorni potrebbe materializzarsi, magari prima della sfida di Coppa Italia contro il Foggia in programma domenica sera al San Nicola. Servirebbe un piccolo sacrificio da parte di Bianchi, che ha anche capito di non rientrare nei piani tecnici del Bologna: gli emiliani stanno praticamente ricostruendo quasi per intero la squadra dopo aver raggiunto la serie A non senza problemi. Ma l’impressione venuta fuori dalla «riunione» milanese è sicuramente improntata alla positività.

Bianchi, dunque, sulla strada di Bari e del Bari. Il club biancorosso lo acquisirebbe in prestito oneroso, con obbligo di riscatto in caso di promozione in serie A. Paparesta rimane in silenziosa e fiduciosa attesa, dopo aver fatto tutte le mosse propedeutiche al trasferimento della punta. L’arrivo di uno come Bianchi, renderebbe il mosaico riaffidato a Nicola ancora più competitivo, facendo scalare posizioni alla squadra barese in un’ipotetica griglia di partenza. Non è un mistero come a questo Bari, oltre a un paio di puntelli fra difesa e centrocampo, necessiti essenzialmente una punta centrale in grado di lottare sui palloni alti, di calamitare il gioco, di farsi valere nell’area di rigore avversaria, di fare a sportellate e di garantire, ovviamente almeno sulla carta, una buona dose di gol. Se a tutto ciò, si aggiunge la tecnica e la rapidità di uno come Sansone, altro giocatore che ha fatto le fortune del Bologna nella rincorsa alla promozione in serie A, ecco venir fuori un «quadretto» interessantissimo a tinte biancorosse. In poche, oggettivamente, potrebbero vantare una coppia del genere, in grado in serie B di fare la differenza in ogni momento della partita. Ma è inutile precorrere i tempi, anche se le percentuali di riuscita del «colpo» si sono molto rialzate. Il popolo biancorosso resta in attesa sognando l’arrivo di un attaccante che nel torneo cadetto potrebbe rappresentare davvero un lusso. Un Bianchi in più potrebbe colorare improvvisamente di mille tinte l’estate barese. L’attesa sta per scadere, il conto alla rovescia è già partito.

Ieri sera, intanto, ufficializzati gli arrivi di Puscas e Camara.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione