Cerca

Volley / World Cup Donne - Per l'Italia 2 vittorie nelle prime 2 partite

La Nazionale italiana femminile, dopo aver battuto la Thailandia, ha stracciato la Repubblica Dominicana con un secco 3-0
Volley Pallavolo Nazionale donne TOKYO (Giappone) - Secondo successo su due incontri per la nazionale italiana di pallavolo femminile, impegnata in Giappone nella World Cup. La squadra di massimo Barbolini, infatti, bissa il successo al debutto contro la Thailandia e rifila tre set alla Repubblica Dominicana. Le azzurre vincono con grande personalità e allungano sino a dodici la serie di vittorie consecutive iniziata ad Ankara nelle qualificazioni per il prossimo Grand Prix, proseguita con gli otto successi nel trionfale europeo, prima di questi di Tokyo. Ancora una prestazione positiva, che ha fatto uscire Massimo Barbolini sorridente dal campo. L'Italia non ha lasciato nulla in mano alle dominicane, le ha messe in difficoltà con delle battute profonde, le ha bloccate con grandi difese e poi contrattaccate con efficacia. Il match è scivolato via senza grandi sussulti sino al 3-0 finale.
Il ct tricolore ha apportato una variazione al sestetto di partenza, inserendo sin dall'inizio Francesca Piccinini di banda al posto di Manuela secolo. L'attaccante toscana sta riprendendo confiodenza con la squadra, dopo una estate di riposo. La sua prestazione è stata certamente positiva, almeno quanto quella di una scatenata Lo Bianco. La regista tricolore non solo ha orchestrato con grande equilibrio la squadra, ma si è divertita a sciorinare tutto il suo repertorio siglando ben sette punti, molti per una palleggiatrice, due in battuta, uno a muro e quattro con brillanti attacchi improvvisi di «seconda».
Un'Italia in salute che si appresta ad affrontare la Corea del Sud, una ex grande, scesa al rango di comprimaria nelle ultime stagioni. Un'avversaria sicuramente inferiore fisicamente, ma capace di giocare una pallavolo scorbutica se trova i suoi spazi. Le ragazze italiane per portare a casa il risultato dovranno avere grande pazienza, senza lasciarsi innervosire dalle inattese difese delle asiatiche. A fine gara arrivano i commenti dal gruppo azzurro. Il ct Massimo Barbolini ha le idee chiare: «Abbiamo fornito un'altra prestazione davvero positiva. La Repubblica Dominicana è squadra molto pericolosa con il servizio e potente in attacco, ma noi abbiamo ricevuto davvero bene e battuto in maniera ottimale. Il successo ci regala un'altra soddisfazione, questo torneo è ancora molto lungo e occorre non abbassare mai la guardia. Per avere ragione della Corea del Sud dovremo scendere in campo con la stessa voglia di vincere di queste prime due partite». Soddisfatta anche Francesca Piccinini: «Siamo state brave sino alla fine, anche se non era facile rimanere concentrate in una gara come questa. Pareva di giocare in una chiesa, il pubblico sugli spalti era numeroso ma sembrava quasi assente, bisogna che i giapponesi si diano una svegliata!». Sulla stessa lunghezza d'onda la Aguero: «La Dominicana ha cercato di fare la sua partita cercando di sfruttare le armi migliori che ha, ma non ci è riuscita. Per limitare il loro attacco abbiamo puntato sul servizio e così le abbiamo messe in difficoltà in ricezione e loro hanno sbagliato molto».
La telecronaca di Italia-Corea del Sud verrà trasmessa in differita da Rai Sport Sat, con inizio alle ore 17,30.

Risultati e classifiche

• A Tokyo: Thailandia-Serbia 1-3 (20-25, 25-18, 17-25, 24-26); Italia - Rep. Dominicana 3-0 (25-17, 25-16, 25-17); Giappone-Corea del Sud 3-1 (25-23, 19-25, 25-22, 25-16).

• Classifica: Italia 4, Serbia 4, Giappone2, Corea del Sud 0, Dominicana 0, Thailandia 0

• Domani 4 novembre: ore 12.35 Dominicana - Thailandia; ore 15.05 Corea del Sud - Italia; ore 18 Serbia-Giappone.

• Ad Hamamatsu: Cuba-Stati Uniti 2-3 (25-20, 21-25, 18-25, 25-20,
11-15); Polonia-Perù 3-0 (25-17, 25-17, 25-16); Kenya-Brasile 0-3
(16-25, 7-25, 14-25).

Classifica: Stati Uniti 4, Brasile 2, Cuba 2, Polonia 2, Kenya
0, Perù 0.

Domani 4 novembre: 15.05 Brasile-Cuba; 12.35 Perù-Kenya; 18.05 Stati
Uniti-Polonia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400