Cerca

Motonautica a Brindisi Il mondiale offre il suo show

Motonautica a Brindisi Il mondiale offre il suo show
BRINDISI - Nel pomeriggio, il clou della settimana del World Championship, cioè: la gara valida per il campionato mondiale di motonautica “In - Shore. È stata una settimana densa di avvenimenti. Tutti, ad ogni modo, in preparazione dell’evento. Quello di oggi pomeriggio. Le premesse per assistere ad uno spettacolo sull’acqua che non ha pari, sono state vissute tutte con una certa intensità. Nessuna, ad ogni modo, pari a quella che quanti si assieperanno sulle banchine del seno di ponente del porto interno, vivranno oggi pomeriggio.

Comunque è il caso di dire che nonostante tutte le piccole cose che avrebbero potuto creare qualche grattacapo all’organizzazione, anche per questa terza edizione il Circolo Nautico Porta d’Oriente, presieduto da Giovanni Danese ha saputo organizzare una kermesse davvero molto interessante, atteso che non ha offerto solo lo sport sull’acqua, che ha coinvolto anche i giovanissimi aspiranti piloti, magari della F2 e della F4, categorie che daranno vita oggi allle gare del Mondiale.

«Sarà un evento – diceva Giuseppe Danese, diesse del Circolo Nautico Porta d’Oriente - che coinvolgerà brindisini e turisti a 360 gradi. Ci saranno, infatti, una serie di iniziative culturali, musicali ed enogastronomiche». Tutto vero: promesse mantenute, anche a costo di un gravoso impegno personale. La fatica non conta.

Oggi le gare. In acqua le barche di Norvegia, Italia, Ungheria, Svezia, Finlandia, Francia, Monaco, Spagna, Estonia, Germania, Lituania, Lettonia, Gran Bretagna, Austria, Portogallo e... dulcis in fundo anche una barca del «Città di Brindisi », pilotata dalla coppia Danese-Dal Pin, facilmente individuabile in quanto porterà le insegne di Brindisi, per la quale è ipotizzabile che quanti assisteranno alle gare faranno il tifo. Ad ogni modo, l’Italia sarà rappresentata, per la F2, da Tomas Cermak, Maicol Chiossi e dall’unica donna in gara: Chiara Rossi. Per la F4 gareggeranno Christian Cesati, Alberto Comparato, e Paolo Longhi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400