Cerca

Calcio/Serie B - Il Bari pareggia

È finita 0-0 la partita in trasferta emiliana fra i "galletti" di Materazzi ed il Cesena di Castori
• Tutti i risultati della 10ª giornata di andata
• La classifica
Calcio Bari - Materazzi CESENA-BARI 0-0

• CESENA (4-3-3): Berti (13' st Sarti); Turati, Biasi, Ola, Cortellini; Sacilotto (32' st Mezavilla), De Feudis, Salvetti; Croce, Moscardelli, Piccoli (1' st Ferretti). (2 Jidayi, 17 Vascak, 20 Biserni, 22 Botta). All. Castori

• BARI (4-1-4-1): Gillet; Belmonte (48' st Esposito), Stellini, Di Dio, Loseto; Gazzi; Tabbiani (42' st Lanzafame), Rajcic, Donda (25' st Carozza), Galasso; Santoruvo. (23 Spadavecchia, 15 Allegrini, 16 Fiorentino, 20 Cavalli). All. Materazzi

Arbitro: Salati di Trento
Angoli: 5-1 per il Cesena
Recupero: 2' e 3'
Ammoniti: Rajcic e Loseto per gioco scorretto, Santoruvo per comportamento non regolamentare, Galasso per simulazione
Spettatori: 6.000
- Al Manuzzi è finita senza gol cioè con un risultato forse un po' stretto per un Cesena che però ancora una volta ha dimostrato di avere grossi limiti in fase realizzativa e che resta ancora senza vittorie. Così il Bari si è guadagnato il primo punto esterno della stagione.
Il ritmo in avvio è stato basso, con i bianconeri che hanno provato a fare la partita ma che raramente sono riusciti a pungere. Il Bari, invece, si è affidato al contropiede ma troppo spesso Santoruvo si è trovato isolato contro la difesa. Il primo tiro nello specchio del Cesena è arrivato solo al 21' e solo al 32' è arrivata la prima vera occasione: Cortellini ha battuto una punizione da destra, Salvetti da due passi ha colpito di testa trovando il palo, sul pallone è arrivato Sacilotto spedendo alto. Il Bari ha risposto al 36' ma stato altrettanto sfortunato: Santoruvo ha trovato con un filtrante Rajcic che a tu per tu con Berti ha colpito il palo esterno. Ospiti ancora pericolosissimi al 40': su campanile di Loseto, Berti, forse spinto da Santoruvo, è uscito malamente e ha spedito la palla sui piedi di Tabbiani che al volo da fuori area ha calciato di poco a lato a porta sguarnita.
Nella ripresa Castori ha inserito da subito Ferretti e lo schema bianconero si è trasformato in un 4-4-2. E dopo 20" il Cesena è andato ancora vicino al gol con Moscardelli che ha spedito fuori di poco di testa da buona posizione. Poi bianconeri ancora pericolosi al 2': Ferretti ha saltato un paio di uomini al limite dell'area ma è stato anticipato prima del tiro, la palla è arrivata a Moscardelli che ha chiamato Gillet alla parata in tuffo. Il Cesena ha aumentato la spinta e al 6' De Feudis ha mandato di poco a lato un invito al bacio di Salvetti in area. Il Bari però non è rimasto a guardare e al 9' Tabbiani, dopo uno scambio con Santoruvo, ha impegnato Berti con un bel sinistro. Al 19' l'occasionissima è capitata sui piedi di Ferretti, liberato in area da Moscardelli, ma la punta ha concluso debolmente addosso a Gillet. Ancora Ferretti protagonista al 24' quando di sinistro al volo ha colpito al volo come poteva su cross di Turati e per poco non ha beffato Gillet che si è salvato con una respinta. La giovane punta del Cesena ha continuato a dare la scossa e al 28' con una girata da fuori area ha costretto Gillet all'intervento miracoloso in angolo. I bianconeri hanno continuato a provarci ma il gol non è arrivato: al 32' una capocciata di Ola su punizione di Salvetti è finita fuori di poco. La partita poi si è spenta: il Cesena ha tenuto il pallino ma senza creare pericoli e il Bari ha controllato la situazione per tenersi il buon pareggio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400