Cerca

Il Bari prepara l'assalto mercato Nodo Rinaudo, poi Cacia e Granoche Lecce, settimana decisiva per la cessione

Il Bari prepara l'assalto mercato Nodo Rinaudo, poi Cacia e Granoche Lecce, settimana decisiva per la cessione
FABRIZIO NITTI
BARI  -Si apre una settimana importante per il mercato del Bari. Chiusa la questione relativa alla salvezza (Entella giù, Modena ok), resta soltanto da stabilire quale squadra fra Bologna e Pescara accompagnerà in A Carpi e Frosinone. Il verdetto domani, con la sfida di ritorno in Emilia e il Bologna che può contare su pareggio e vittoria. Archiviato anche questo capitolo, sarà mercato vero. E il Bari sta preparando le armi per andare all’assalto dei giocatori che Nicola ha richiesto.difesaIl primo nodo da sbrogliare è quello relativo a Leandro Rinaudo, difensore centrale che il tecnico piemontese ha voluto qui in Puglia nella sessione invernale dello scorso mercato.

La retrocessione in Lega Pro dell’Entella è quasi una «polizza» sulla conferma di Rinaudo in biancorosso. Il club ligure, pur avendo a disposizione notevoli mezzi economici, non riuscirà a trattenere il giocatore. Che, a sua volta, ha tutte le intenzioni di continuare l’avventura in biancorosso. Il mirino si sposterà poi sul Modena: piace Luca Calapai, esterno destro classe 1993, ritenuto il profilo ideale per sostituire Sabelli (il ragazzo è stato convocato da Di Biagio per gli Europei under 21 in programma nella Republbica Ceca). Aspettando di ridiscutere con l’Atalanta per Contini, il Bari «bussa» al Brescia. Il centrale Di Cesare è uno degli obiettivi, è un fatto noto. Ma vista la necessità di reperire un esterno sinistro al di là della conferma di Calderoni, il Bari potrebbe spostare le attenzioni su un calciatore rumeno, in grado di giocare sia a sinistra che a destra.centrocampoNon è un mistero, al Bari piace Francesco Signori, un centrocampista che abbina alla qualità anche una buona qualità e qualche gol. Su Signori, svincolato, si sono poggiate le attenzioni di altre squadre di serie B. Il Bari, dunque, dovrà giocare d’anticipo.

L’oggetto del desiderio, però, è Davide Di Gennaro (‘88), protagonista di un grande campionato con il Vicenza. Pasquale Marino ha avuto la brillante idea di trasformare Di Gennaro da trequartista a regista alla Pirlo. Il cartellino è di proprietà del Palermo, che non pare interessato a trattenere il calciatore. Alla luce della stagione appena conclusa, sarebbe un gran bel colpo, calciatore che assicura qualità alla manovra e pericolosità sui calci da fermo.

Salvatore Caturano è il primo acquisto per puntellare il reparto, ovviamente non resterà l’unico arrivo. Cacia (nella foto) o Granoche per mettersi in casa un giocatore dal gol facile. Il primo giocherà domani la sfida decisiva per la A con la maglia del Bologna. Vero è che Delio Rossi lo ha relegato in panchina, ma resta una punta di spessore. Granoche ha invece raggiunto la salvezza con il Modena realizzando anche una rete dal dischetto. Caputo resta in lista di partenza, così come Galano, mentre bisognerà attendere un po’ per ragionare con l’Atalanta di De Luca. obiettivoPablo Granoche, «El diablo»possibileDaniele Cacia, attaccante: si svincolerà a fine giugno dal Bologna 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400