Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 18:38

Basket, Enel Brindisi a caccia di un'altra serata carica di storia

Basket, Enel Brindisi a caccia di un'altra serata carica di storia
di NINNI PERCHIAZZI

Enel Brindisi a caccia di un'altra serata carica di storia (e di gloria). L'appuntamento al PalaPentassuglia con gara 4 dei quarti di finale dei playoff scudetto profuma di impresa per il popolo biancazzurro pronto a trasformare il palasport brindisino in una bolgia fantastica e colorata. E magari inespugnabile. Il premio è la qualificazione alla semifinale con annessa partecipazione all'Eurocup (ben più prestigiosa dell'Eurochallenge), un ulteriore traguardo  storico, dopo la prima vittoria in assoluto nei playoff, seguita dal primo successo interno frutto del meraviglioso quanto spasmodico epilogo di gara3.
 
Di mezzo c'è l'orgoglio di Reggio Emilia che non lascerà nulla d'intentato per portare la serie alla "bella" e riproporsi al pubblico amico con rinnovata fiducia. Coach Bucchi sembra aver trovato le chiavi della sfida - finora interpretata meglio del collega Menetti - nella difesa asfissiante sulle guardie reggiane (chiedere a Diener, Kaukenas e Cinciarini cosa significhi ricevere le attenzioni costanti di Cournooh e Turner, il killer silenzioso di gara3), ma anche sulla grande pazienza in attacco nel cercare Mays sottocanestro.

La dinamicità del centro brindisino finora si è rivelata un rebus  indecifrabile per Cervi e Chikoko, ma a tratti anche per Lavrinovic, il lituano in grado di spostare gli equilibri in area, ma dalla tenuta limitata. Altro fattore da non trascurare è il duello Polonara-Delroy James, con l'azzurro determinante nelle prime due gare, ma quasi desaparecido in gara 3 e l'ala Usa in netta crescita.

In regia Pullen è chiamato ancora una volta a  limitare le palle perse - vero tallone d'Achille in gara3 -, dettando i ritmi di un'azione offensiva che Bucchi vuole ragionata il più possibile. Palla a due, stasera alle 20,50, in una serie che dopo 120 minuti di contesa registra un equilibrio quasi assoluto (212 a 207 in favore dell'Enel), preannunciando un nuovo formidabile braccio di ferro. Ma si sa, è la legge (e il fascino) dei playoff. 

-----------
foto Mario Gioia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione