Cerca

Pallamano, il tricolore alle «ragazze terribili» dell'Indeco Conversano

Pallamano, il tricolore alle «ragazze terribili» dell'Indeco Conversano
di Antonello Roscino

CONVERSANO - L’Amatori Indeco Conversano è campione d’Italia di pallamano femminile. Per la prima volta nella sua ultratrentennale storia sportiva la formazione pugliese è riuscita nell’impresa di cucire sulle proprie maglie l’ambitissimo tricolore, realizzando anche un clamoroso en plein. Bissando il successo ottenuto sette giorni prima fra le mura di casa, le ragazze rossoblù hanno espugnato ieri anche il campo del Cassano Magnago risolvendo in sole due gare la pratica finale.

Dopo le vittorie in Supercoppa e in Coppa Italia, alla compagine conversanese riesce un favoloso «triplete» stagionale, che esalta ancor più la strepitosa impresa di Chiarappa e compagne. Davanti ad un nutrito gruppo di supporters in trasferta, l’Indeco ha dimostrato una volta ancora di essere la squadra più forte del torneo, assorbendo con sagacia la sfuriata iniziale delle avversarie per poi colpire al momento opportuno con esperienza e scaltrezza. Il Cassano Magnago è infatti partito a spron battuto, con il preciso intendo di sorprendere le pugliesi e provare ad incanalare il match su binari favorevoli. L’unica chance di esito positivo della serie di finale per le lombarde, del resto, era quella di portare l’Amatori alla bella, regalando la soddisfazione di una affermazione prestigiosa ai propri tifosi e allungando la competizione.

I primi minuti, così, sono stati tutti di marca locale, con le ragazze in nerazzurro che hanno guadagnato anche tre lunghezze di vantaggio, frutto della solita durissima difesa e di una manovra offensiva ben organizzata. Il Conversano, però, non è rimasto a guardare e già a metà frazione ha rimesso in perfetto equilibrio l’incontro. Malgrado l’infortunio occorso al terzino Ceklic, l’Indeco non si è mai disunita, trovando anzi maggiori forze e motivazioni nella difficoltà. Negli ultimi cinque minuti del primo tempo, addirittura, la formazione conversanese ha rilanciato, staccando le avversarie di quattro reti e chiudendo poi la frazione sul 14-11.

Nella seconda parte della gara, comunque, il Cassano Magnago ha raccolto tutte le proprie energie e si è lanciato al recupero, coronato in doppia inferiorità numerica ad una decina di minuti dalla conclusione. Nel convulso finale, però, fra errori e capovolgimenti di fronte continui, il Conversano ha avuto la maggior lucidità di realizzare le reti fondamentali, riportandosi a +3 e respingendo l’assalto finale delle padrone di casa sul 24-26 definitivo. Oggi il ritorno a Conversano delle neo campionesse d’Italia: sarà festa grande.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400