Cerca

Martedì 17 Ottobre 2017 | 01:45

Calcio/Serie B - Quattro sberle al Bari

Bergamo amara per la squadra allenata da Beppe Materazzi, sconfitta 4-1 nella 7ª giornata di andata del campionato. L'«onore dei pugliesi» salvato dalla rete di Carozza nella ripresa • I risultati della 7ª giornata di andata
• La classifica • La classifica cannonieri • Il prossimo turno
Andrea Carozza ALBINOLEFFE-BARI 4-1 (3-0 dopo la fine del 1° tempo)

• ALBINOLEFFE (4-4-1-1): Marchetti, Garlini, Gervasoni, Conteh, Peluso (46' st Serafini), Colombo, Del Prato, Carobbio (18' st Poloni), Cristiano (24' st Gori), Cellini, Ruopolo. (17 Offredi, 6 Previtali, 11 Ferrari, 24 Perico). All.: Gustinetti.

• BARI (4-4-2): Gillet, Allegrini, Belmonte, Esposito (1' st Di Dio), Antonelli, Galasso, Donda, Rajcic, Bonanni (1' st Cavalli), Santoruvo, Lanzafame (1' st Carozza). (23 Spadavecchia, 29 Loseto, 14 Gazzi, 33 Desideri). All.: Materazzi.

• Arbitro: Trefoloni di Siena.
• Reti: nel pt 13' Cristiano, 23' Carobbio, 45' Peluso; nel st 11' Carozza, 44' Del Prato.
• Angoli: 5-3 per l'Albinoleffe.

• Recupero: 1' e 3'.
• Espulso: al 30' st Donda per doppia ammonizione.
• Ammoniti: Belmonte e Di Dio.
• Spettatori: 1.500

- Non si ferma più l'Albinoleffe. Con la quinta affermazione consecutiva la squadra di Gustinetti si conferma in vetta alla classifica in coabitazione con il Brescia. Partita risolta per i bergamaschi nel giro di 20' quando prima Cristiano poi Carobbio hanno praticamente assicurato il successo con le loro reti. La gara non ha avuto storia, la superiorità dell'Albinoleffe è stata evidente, facilitata anche dall'inconsistenza del Bari che solo nella ripresa, quando l'allenatore Materazzi ha sostituito tre giocatori, è riuscito ad esprimere un gioco dignitoso.
Il vantaggio dell'Albinoleffe è arrivato per un'azione abbastanza fortunata: Garlini crossa dal fondo, c'è una deviazione di Antonelli che in pratica mette Cristiano solo davanti al portiere. È l'1-0, al 13'. Dieci minuti dopo esemplare punizione di Carobbio che mette la palla nell'angolino alto alla sinistra di Gillet. Dopo che i bergamaschi hanno sfiorato il terzo gol, al 33' viene annullato un gol del barese Santoruvo per un dubbio fuorigioco. Prima del riposo un colpo di testa di Cellini mette Peluso in condizione di realizzare il 3-0 e, di fatto, chiudere la gara.
Il secondo tempo del Bari è di maggior spessore e all'11' accorcia le distanze con il nuovo entrato Carozza. La partita va avanti con buone occasioni, non sfruttate, da una parte e dall'altra fino a quando, ad un minuto dal termine l'Albinoleffe arrotonda il punteggio con Del Prato, su un Bari rimasto in dieci al 30' della ripresa per l'espulsione di Donda.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione