Cerca

Venerdì 20 Ottobre 2017 | 01:42

Bari, Defendi: «Non è andata come speravano Delusione tifosi è anche mia»

Bari, Defendi: «Non è andata come speravano Delusione tifosi è anche mia»
BARI - Ultimi 180 minuti di campionato. Poi si chiuderà il sipario sulla stagione 2014-2015 del Bari. Ad analizzare questo momento, a margine dell’incontro organizzato dall’AIC con gli studenti della scuola media Lombardi di Bari, il centrocampista Marino Defendi. «Stare in mezzo ai bambini per farli felice è sempre un piacere – dice – queste occasioni sono importanti per avvicinarli e conoscere le loro curiosità».

Sulla stagione poi aggiunge. «Non è andata come speravamo. Ora bisogna cercare di azzerare tutto mantenendo quello che si è fatto di buono e ripartire. Abbiamo pagato qualche passaggio a vuoto e risultati non in linea con quanto si creava. Non mi va di dire che le colpe sono di uno piuttosto che di un altro. Siamo mancati nel fare nostri gli eventi, crearci quella voglia e grinta di mantenere un risultato, creare i presupposti per aver la fortuna dalla nostra parte».

A livello personale: «Ci sono stati degli alti e bassi ma nel complesso sono soddisfatto perchè ho sempre dato il massimo. Anche con il tecnico Nicola ho maturato un ottimo rapporto. Mi metto a disposizione della società che sta lavorando bene e che, sono sicuro, continuerà questa strada». Un Bari senza anima dice qualcuno. Defendi risponde: «Non credo sia vero. Questa squadra aveva ed ha delle potenzialità, ci è mancato il modo per esprimerlo. Capisco la delusione dei tifosi che è anche la mia. Ora però non possiamo guardarci indietro. Va chiusa questa pagina e riaprirne un’altra con il giusto entusiasmo». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione