Cerca

Calcio/Serie B - Il Bari risorge

La squadra allenata da Beppe Materazzi ha sconfitto in casa il Mantova 2-0 (gol di Galasso e Santoruvo) • I risultati della 6ª giornata di andata • La classifica • La classifica cannonieri • Il prossimo turno
Calcio - Bari Mantova BARI-MANTOVA 2-0 (1-0 dopo la fine del 1° tempo)

• BARI (4-5-1): Gillet; Ladino (45' Esposito), Belmonte, Stellini, Antonelli; Galasso, Donda, Rajcic, Bonanni (19' st Carozza), Ganci (16' Lanzafame); Santoruvo. (23 Spadavecchia, 5 Di Dio, 16 Fiorentino, 20 Cavalli). All. Materazzi.

• MANTOVA (4-4-2): Pegolo; Sacchetti (28' st Calori), Notari, Franchini, Balestri; Tarana, Fiore (28' st Noselli), Grauso, Caridi (9' st Spinale); Godeas, Corona. (1 Bellodi, 18 Lucenti, 28 Passoni, 55 Cristante). All. Tesser.

• Arbitro: Mazzoleni di Bergamo

• Reti: nel pt 32' Galasso; nel st 47' Santoruvo
• Angoli: 6-2 per il Bari
• Recupero: 3' e 5'
• Ammoniti: Stellini, Rajcic, Fiore, Franchini per gioco falloso, Pegolo per proteste
• Espulsi: nel st all'8' Tarana per aver sferrato un colpo proibito a Rajcic; al 50' Balestri per gioco falloso
• Spettatori: 2753

- Il Bari, rigenerato da Donda e con Santoruvo in serata di grazia, supera contro ogni pronostico il Mantova al San Nicola e scavalca i virgiliani in classifica con una prestazione notevole sul piano del carattere e dell'organizzazione del gioco, al cospetto di un avversario costruito sulla carta per il salto diretto nella massima serie.
Il primo tempo è per mezz'ora di marca mantovana. Il tandem offensivo Corona-Godeas sembra intimorire i pugliesi, timidi nelle ripartenze, e con i reparti a tratti scollegati tra loro. Il terreno di gioco non esalta i giocatori tecnici e così Fiore da una parte e Donda dall'altra non possono brillare nel pantano del San Nicola. Al quarto d'ora si infortuna Ganci e Materazzi ricalibra il modulo su un più prudente 4-5-1, con il neo-entrato Lanzafame in posizione di laterale sinistro e Bonanni centrale sulla linea mediana accanto a Rajcic.
In avvio il Mantova costruisce due nitide palle gol con Corona e Tarana, ma al 32' il Bari passa in vantaggio: sulla destra Donda semina con un dribbling sudamericano due avversari e libera al tiro Galasso, cecchino provetto nel mirare con una bordata potente sul secondo palo e battere Pegolo. Galvanizzati dal vantaggio, Santoruvo e compagni crescono di tono e agonismo, sfiorando il raddoppio con Bonanni, prima con una punizione da venti metri e poi, nel recupero, sempre con una conclusione dalla distanza.
Nella ripresa dopo soli otto minuti il Mantova resta in dieci per l'espulsione di Tarana e Tesser rischia un 3-4-2, inserendo Spinale per Caridi, con Balestri avanzato sulla linea di centrocampo. Materazzi richiama Bonanni (affaticato) mandando in campo Carozza per dare freschezza alla fase di contenimento. Complice il terreno di gioco scivoloso, lo spettacolo latita, ma Gillet e Pegolo sono davvero poco impegnati.
Nel finale Tesser gioca la carta della terza punta, Noselli, mentre sul fronte opposto uno stiramento costringe Stellini a rimanere in campo per onor di firma, posizionandosi a centrocampo. Nel recupero Santoruvo raddoppia correggendo in rete una conclusione di Rajcic terminata sul palo, mentre Balestri si becca un "rosso" per un fallaccio su Donda.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400