Cerca

Calcio / Serie A - La Juventus agguanta la Roma: 2-2

Quarta giornata: i giallorossi ribaltano il punteggio con una doppietta di Totti dopo il vantaggio di Trezeguet, ma si fanno rimontare verso la fine. Sfuma la prima fuga. Si ferma anche l'Inter a Livorno. Atalanta e Fiorentina al secondo posto. Vince anche il Palermo. Pari in Empoli-Napoli e Torino-Siena
Calcio - Francesco TottiROMA - Non tradisce le attese il primo big-match della stagione. All'Olimpico vanno in scena gol ed emozioni, ma a sentirsi, forse, un pò traditi, sono i tifosi della Roma. Il 2-2 trovato dalla Juventus al 90' grazie a Iaquinta è meritato per l'orgoglio e la personalità mostrata in campo dalla squadra di Claudio Ranieri. Ma i giallorossi non possono non mordersi le mani per l'occasione fallita, in una gara che, per lunghi tratti, hanno dominato sprecando occasioni su occasioni.
Dopo il gol in apertura di Trezeguet, ben servito da Iaquinta, la Roma ha impiegato poco per trovare il suo ritmo, attualmente irresistibile per ogni avversario. E ci ha pensato la doppietta di capitan Totti (molto aiutato nel primo gol dall'ingenuità di Criscito) a ristabilire quelli che sembravano essere i valori in campo. Roma superiore, nel gioco. Ma non è bastato, contro una Juve un pò operaia e sicuramente brava a non scoraggiarsi. La squadra di Luciano Spalletti può certamente puntare in alto, ma a livello mentale - quel cinismo proprio delle grandi - deve ancora crescere.
Intanto, però, si gode il meritato primato in classifica. Grazie soprattutto all'ennesimo passo falso dell'Inter, che a Livorno si è portata dietro le ansie della Champions League ed è tornata a casa con un punticino grazie al solito Ibrahimovic. Tanta paura, però, e in mezzo i soliti salvataggi di Julio Cesar, il folle calcione di Maicon (espulso) e due rigori - uno per parte - molto dubbi concessi dall'incerto Trefoloni. Le milanesi, come ha dimostrato il pareggio interno del Milan ieri contro il Parma, stentano ad ingranare (almeno in Italia) e devono così ringraziare la Juve se la Roma non è già in fuga.
Al secondo posto, a due punti dalla capolista, c'è anche la spavalda Atalanta di Gigi Delneri, che ha battuto 2-1 la Lazio pur senza brillare. Da segnalare, ancora una volta, l'ennesima invenzione di Riccardo Zampagna, bomber di razza e di qualità, che con un colpo dei suoi ha deciso la gara al 90'. Un pezzo da novanta, questo attaccante nato 33 anni fa a Terni, invisibile però per i grandi club. Insieme all'Inter e agli orobici, a 8 punti c'è anche la Fiorentina. Sul campo di un Catania ancora fermo a 2 punti, la squadra di Cesare Prandelli ha vinto grazie al gol del solito Adrian Mutu.
Un punto indietro, insieme a Udinese e Juventus, ci sono Napoli e Palermo. I siciliani hanno centrato a Cagliari il secondo successo esterno consecutivo grazie al gol di Zaccardo. Per la formazione partenopea, un buon 0-0 in quel di Empoli. Il Torino, infine, non riesce a schiodarsi dal segno X: all'Olimpico, contro il Siena è finita 1-1 con i gol di Dellafiore e Maccarone, capace quest'ultimo di farsi parare due rigori.

I risultati al termine delle gare in programma nel pomeriggio della quarta giornata del campionato di Serie A

Atalanta-Lazio 2-1 (43' Langella/A; 69' Mutarelli/L; 98' Zampagna/A)
Cagliari-Palermo 0-1 (14' Zaccardo/P)
Catania-Fiorentina 0-1 (4' Mutu/F)
Empoli-Napoli 0-0
Livorno-Inter 2-2 (1' De Vezze/L; 35' e 72' rig. Ibrahimovic/I; 62' rig. Loviso/L)
Roma-Juventus 2-2 (17' Trezeguet/J; 30' e 36' Totti/R; 87' Iaquinta/J)
Torino-Siena 1-1 (24' Dellafiore/T; 53' Maccarone/S)
Sampdoria-Genova (ore 20.30).

Giocate sabato

Udinese-Reggina 2-0 (5' e 61' Di Natale/U);
Milan-Parma 1-1 (44' Seedorf/M, 73' Pisanu/P).


Classifica del campionato di calcio di serie A dopo la 4ª giornata (Sampdoria-Genoa alle 20,30)

Roma 10 4 3 1 0 9 2
Atalanta 8 4 2 2 0 7 4
Fiorentina 8 4 2 2 0 7 4
Inter 8 4 2 2 0 7 3
Napoli 7 4 2 1 1 7 2
Udinese 7 4 2 1 1 4 6
Palermo 7 4 2 1 1 6 5
Juventus 7 4 2 1 1 10 6
Milan 6 4 1 3 0 6 3
Torino 4 4 0 4 0 6 6
Cagliari 4 4 1 1 2 5 5
Sampdoria 4 3 1 1 1 2 3
Lazio 3 4 0 3 1 3 4
Parma 3 4 0 3 1 4 6
Genoa 2 3 0 2 1 1 4
Catania 2 4 0 2 2 2 5
Livorno 2 4 0 2 2 6 12
Reggina 2 4 0 2 2 3 7
Siena 2 4 0 2 2 3 7
mpoli 2 4 0 2 2 1 5

Classifica marcatori dopo la quarta giornata del campionato italiano di calcio di serie A (stasera il posticipo Sampdoria-Genoa)

- 5 reti: Trezeguet (Juventus).
- 4 reti: Ibrahimovic (Inter-1), Totti (Roma).
- 3 reti: Zampagna (Atalanta-1 rigore), Mutu (Fiorentina), Foggia (Cagliari-3), Kakà (Milan-2), Zalayeta, (Napoli), Iaquinta (Juventus-1), Di Natale (Udinese).
- 2 reti: Doni (Atalanta- 1), Matri (Cagliari), Loviso (Livorno-1), Miccoli (Palermo), Pisanu (Parma), Amoruso (Reggina), Aquilani (Roma), Maccarone (Siena), Rosina (Torino).
- 1 rete: Langella (Atalanta), Carrozieri, Morimoto e Baiocco (Catania), Saudati (Empoli), Pazzini, Montolivo e Vieri (Fiorentina), Borriello (Genoa), Cesar, Crespo e Stankovic (Inter), Chiellini e Del Piero (Juventus), Mutarelli, Pandev e Rocchi (Lazio), De Vezze, Grandoni, F. Rossini e Tavano (Livorno), Seedorf, Ambrosini e Nesta (Milan), Domizzi, Hamsik, Lavezzi e Sosa (Napoli), Zaccardo, Amauri, Rinaudo e Simplicio (Palermo), Corradi e Rossi M. (Parma), Cozza (Reggina), Juan, July e Mexes (Roma), Bellucci e Montella (Sampdoria), Corvia (Siena), Dellafiore, Recoba, Vailatti e Ventola (Torino).
Autoreti: 1 Cordoba (Inter).

PROSSIMO TURNO (5ª giornata di andata - mercoledì 26 settembre, ore 20,30)

Catania - Empoli
Fiorentina - Roma
Genoa-Udinese
Inter-Sampdoria
Juventus - Reggina
Lazio-Cagliari
Napoli - Livorno
Palermo - Milan
Parma-Torino
Siena - Atalanta

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400