Cerca

Sabato 21 Ottobre 2017 | 12:20

F1 - Stangata alla McLaren: multa salata e tolti i punti

Il Consiglio mondiale dello sport motoristico ha preso una decisione sanzionatoria sulla McLaren, nella spy-story che la vede coinvolta con la Ferrari, di cui avrebbe violato i segreti. Per «punizione» persi i punti conquistati nel mondiale costruttori 2007 e una multa da 100 milioni di euro. Salvi i due piloti, Lewis Hamilton e Fernando Alonso, che potranno continuare a competere per il titolo iridato piloti 2008. Soddisfatta la Ferrari: «è emersa la verità
PARIGI - Una multa da 100 milioni di dollari per la McLaren e l'azzeramento del punteggio del Mondiale Costruttori di Formula 1 del 2007. Nessun provvedimento per i piloti Lewis Hamilton, che guida la classifica, e Fernando Alonso, numero due a soli tre punti di distacco.
Questa la pena inflitta alla scuderia britannica dal Consiglio Mondiale dello Sport della Fia riunito a Parigi per il caso di spionaggio a danno della Ferrari. Il caso venne alla ribalta all'inizio di luglio quando si scoprì che il meccanico del cavallino rampante Nigel Stepney aveva passato informazioni riservate al capo disegnatore della McLaren Mike Coughlan.
Secco il commento del presidente della Fia, Max Mosley, al termine della riunione. A chi gli chiedeva se giustizia fosse stata fatta ha risposto: «Si» Fino a oggi la McLaren conduceva la classifica costruttori con 166 punti davanti alla Ferrari con 143 e alla BMW Sauber con 86.
In contemporanea ha lasciato la sede della Fia anche il patron della Formula 1, Bernie Ecclestone che si è limitato a dire: «Tra poco saprete». Subito dopo è uscito anche il numero uno della McLaren, Ron Dennis, che, scortatissimo, è andato via senza parlare.

Ecco il testo del comunicato della Fia sulla decisione presa nei confronti della McLaren.
«In un meeting straordinario del World motor sport council che si è svolto oggi in Parigi sono state prese le seguenti decisioni: il Wmsc ha privato la Vodafone McLaren Mercedes di tutti i punti costruttori del campionato mondiale di Formula 1 del 2007 e il team non prenderà punti per il resto della stagione». Inoltre il team dovrà pagare una sanzione di cento milioni di dollari meno le perdite che arriveranno dalla Fom come risultato dei punti persi. Inoltre per eccezionali circostanze la Fia ha dato ai piloti del team una immunità per la fornitura di prove, nei loro confronti non ci sono penalità per i punteggi piloti. Il Wmsc riceverà un completo rapporto sulla macchina McLaren 2008 e prenderà una decisione in un meeting nel dicembre 2007 per eventuali sanzioni che potranno essere imposte al team per la stagione 2008. Le ragioni di questa decisione saranno illustrate domani».

LA FERRARI: «SODDISFATTI CHE SIA EMERSA LA VERITA'»
«Siamo soddisfatti che sia emersa la verità». La Ferrari consegna al proprio sito web il commento alla sentenza della riunione del Consiglio Mondiale dello Sport della Fia a Parigi che ha penalizzato la McLaren, togliendogli tutti i punti del Mondiale Costruttori ed infliggendogli una salatissima multa di 100 milioni di dollari, riconoscendola colpevole di aver beneficiato di informazioni tecniche provenienti dalla Scuderia del Cavallino rampante. «La Ferrari prende atto della decisione della FIA di sanzionare la Vodafone McLaren Mercedes per la violazione dell'articolo 151c del Codice Sportivo Internazionale» si legge. «Alla luce delle nuove prove esaminate, sono stati ulteriormente comprovati fatti e comportamenti di eccezionale gravità e seriamente pregiudizievoli dell'interesse dello sport. La Ferrari è soddisfatta che sia emersa la verità su questa vicenda.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione