Mercoledì 15 Agosto 2018 | 22:48

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

La Fia chiede alle scuderie la documentazione elettronica

Lettera del presidente Max Mosley riguardo la spy-story McLaren-Ferrari. «Nell'interesse del campionato è importante che la Fia stabilisca in maniera inequivocabile e rapida se queste accuse (presunto scambio di e-mail tra De la Rosa e Alonso con eventuali informazioni sulla Ferrari) abbiano delle basi»
MONZA - Documentazione elettronica (testi, email, disegni e diagrammi) nel mirino della Fia per risolvere l'intricata spy story tra McLaren e la Ferrari. L'ha chiesta nei giorni scorsi, in una lettera a tutti i responsabili delle scuderie di Formula 1, lo stesso presidente della Federazionae internazionale, Max Mosley. «In particolare - scrive il presidente - la Fia desidera ricevere copia di ogni comunicazione elettronica che in qualunque modo sia stata scambiata o archiviata e che possa essere rilevante per questo caso, faccia riferimento alla Ferrari, Nigel Stepney o ogni altra informazione tecnica che provenga o sia connessa con la Ferrari o il signor Stepney». Secondo indiscrezioni non confermate e riportate dal sito inglese Autosport, la lettera è stata inviata anche ai piloti della McLaren. Nel documento si profilerebbe la possibilità di una sorta di «perdono» per i piloti in cambio di informazioni.
Nella lettera Mosley si rivolge ai responsabili del team ricordando loro che «c'è l'obbligo per tutte le persone coinvolte nel nostro sport di assicurare la correttezza e la legittimità del campionato di Formula 1». «Nell'interesse dello sport e del campionato - aggiunge - è importante che la Fia in qualità di regolatore stabilisca in maniera inequivocabile e rapida se queste accuse (presunto scambio di e-mail tra de la Rosa e Alonso con eventuali informazioni sulla Ferrari, ndr) abbiano delle basi di fatto o no».
La lettera è legata alla decisione della Fia di annullare la riunione di giovedì prossimo a Parigi della Corte d'appello, che avrebbe dovuto giudicare l'assoluzione McLaren dello scorso 26 luglio, e di convocare invece il Consiglio mondiale. Saranno probabilmente ascoltati Fernando Alonso, Lewis Hamilton e Pedro De la Rosa, che avrebbero già fornito via e-mail prime risposte sulla vicenda.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Foggia da lavori in corsoNeamber al rush finale

Foggia da lavori in corso
Neamber al rush finale

 
Lecce cerca i tasselli giustiBovo certezza per la difesa

Lecce cerca i tasselli giusti
Bovo certezza per la difesa

 
Giancaspro, si torna in aulaQuel crac pieno di manovre

Giancaspro, si torna in aula
Quel crac pieno di manovre

 
Il Bari sempre più vicino alla Dadesso è corsa contro il tempo

Il Bari sempre più vicino alla D
adesso è corsa contro il tempo

 
Foggia batte Cerignola 2-0nell'amichevole allo Zaccheria

Foggia batte Cerignola 2-0
nell'amichevole allo Zaccheria

 
Il Bari va diritto su CastoriLa panchina il punto chiave

Il Bari va diritto su Castori: la panchina è il punto chiave

 
Coppa Italia, sonora sconfitta per il Lecce: vince il Genoa 4-0

Coppa Italia, sonora sconfitta per il Lecce: vince il Genoa 4-0

 
Atletica, la pugliese Palmisano

Bronzo per la pugliese Antonella Palmisano nella 20 km di marcia

 

GDM.TV

Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh Dio, oh Dio!», il terrore in diretta

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 15 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh Dio, oh Dio!»: terrore in diretta | Vd: dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 
Prof. Gesualdo: «Primo trapianto al mondo a partire da donatore cadavere»

Trapianto di rene a catena a Bari. Gesualdo: «Ecco il primo caso al mondo»

 
La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

 

PHOTONEWS