Cerca

Venerdì 20 Ottobre 2017 | 20:05

Calcio, Bari-Pro Vercelli Caputo e la promessa «Un gol e mi sblocco»

BARI – «Sono alla ricerca del gol, e sono convinto che trovandolo mi sbloccherò». Così l’attaccante e capitano del Bari Francesco Caputo in conferenza stampa. «Sto bene fisicamente e sono molto sereno – continua la 27enne punta biancorossa – questo mi aiuterà a trovare la strada giusta per aumentare il mio bottino personale. Per l’età che ho non devo dimostrare quello che valgo ma pensare solo a dare una mano a questo gruppo». Domenica Bari-Pro Vercelli. Calcio d'inizio alle ore 15
I calciatori del Bari al Pediatrico per i doni pasquali
Calcio, Bari-Pro Vercelli Caputo e la promessa «Un gol e mi sblocco»
BARI – «Sono alla ricerca del gol, e sono convinto che trovandolo mi sbloccherò». Così l’attaccante e capitano del Bari Francesco Caputo in conferenza stampa. «Sto bene fisicamente e sono molto sereno – continua la 27enne punta biancorossa – questo mi aiuterà a trovare la strada giusta per aumentare il mio bottino personale. Per l’età che ho non devo dimostrare quello che valgo ma pensare solo a dare una mano a questo gruppo».

Il giocatore non attraversa un buon momento di forma realizzativa. "Il gol migliore – ha spiegato – è sempre la migliore medicina per un attaccante. Non devo fasciarmi la testa ma continuare a lavorare. Sono molto sereno, sto bene fisicamente e guardo avanti. Non devo dimostrare nulla al tecnico: Nicola sa cosa posso dare e io conosco i suoi schemi".

"Abbiamo giocato senza conoscerci – ha aggiunto riferendosi all’affiatamento con Ebagua – ora ci conosciamo meglio, abbiamo un ottimo rapporto. Lui preferisce giocare con un’altra punta accanto, si sente una seconda punta, ma giochiamo con il 4-3-3". 

​"Il nostro obiettivo è raggiungere 50 punti, la quota salvezza. Poi, partita dopo partita, penseremo ad altro".

Infine l’annuncio di una dedica. "Se segno con la Pro Vercelli - ha detto – dedicherò la rete a Domenico Martimucci, il giovane rimasto gravemente ferito nell’attentato di Altamura. Abbiamo giocato due stagioni insieme e sono già andato a trovarlo al Policlinico: sono vicino a lui e alla famiglia".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione